Spaccia droga sui viali, arrestato dalla Municipale

Catturato dopo un inseguimento lungo viale Nicola Fabrizi un irregolare già conosciuto dalla forze dell’ordine: l'uomo faceva parte di una banda che spaccia sui viale cittadini. Terzo arresto in pochi giorni

Viale Nicola Fabrizi

Con il terzo arresto nel giro di due settimane, la Polizia municipale ha inferto un ulteriore colpo alla banda di spacciatori che opera sui viali cittadini. Martedì pomeriggio, agenti in borghese del Nucleo Problematiche del Territorio della Polizia Municipale, durante un servizio mirato alla prevenzione e repressione dello spaccionelle zone “calde” della città, hanno arrestato, dopo un inseguimento piedi in via Fabrizi, un cittadino nordafricano con numerosi precedenti per spaccio di droga.

L'uomo, senza dimora irregolare sul territorio nazionale, era già noto agli agenti per essere uno dei componenti la banda che gestisce lo spaccio nella zona viali. Lo straniero è stato sorpreso mentre cedeva ad un italiano di 30 anni un pezzo di hashish di 5,5 grammi. Immediatamente bloccato dagli operatori, il pregiudicato è stato ammanettato e per lui si sono aperte nuovamente le porte di Sant’Anna. Il cliente è stato invece segnalato alla Prefettura come assuntore di sostanze stupefacenti. Con questo arresto ad opera della Polizia municipale, assesta un ulteriore colpo alla “banda del teatro Storchi” che nelle ultime due settimane ha visto finire in carcere tre figure di riferimento, tutti sorpresi in flagranza di reato mentre erano intenti a spacciare in zona viali.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non pagano il pranzo e al matrimonio arrivano i Carabinieri: "Le buste non bastano"

  • Podista investito e ucciso, tragedia alla periferia di Carpi

  • Finge di voler comprare un divano online e si fa accerditare 3.000 euro

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Arresto cardiaco, da Medolla una nuova tecnologia “salvavita”

  • Scontro sulla rotatoria di strada Gherbella, due feriti e traffico a rilento

Torna su
ModenaToday è in caricamento