Sparatoria nella notte alla Fossalta, esplosi tre colpi in strada

Un negoziante ha lanciato l'allarme stamani dopo aver rivenuto un foro di proiettile nella finestra. La scientifica ha rinvenuto tre bossoli sul bordo della via Emilia

La Polizia sta indagando su quanto avvenuto questa notte nell'immediata periferia di Modena. Intorno a mezzanotte, secondo l'indicazione dei residenti, sono stati esplosi alcuni colpi di arma da fuoco lungo la via Emilia, in località Fossalta. Ad accorgersi del fatto è stato il negoziante di Nuova Supergarden, la cui officina ha sede proprio sotto il portico dello storico edificio accanto al torrente Tiepido. Aprendo il negozio al mattino si è infatti accorto di un foro di proiettile che aveva bucato sia la serranda che il vetro di uno dei locali della ditta.

La Polizia ha inviato sul posto la sezione Scientifica, che ha battuto l'intera area alla ricerca di ulteriori tracce. Nel complesso sono stati rinvenuti tre bossoli a pochi metri di distanza l'uno dall'altro. Verosimilmente i colpi sono stati esplosi proprio dalla strada, forse da un veicolo in trasito. Presto, in ogni caso, per fare ipotesi circa la natura dello scontro a fuoco o dell'atto intimidatorio, per il quale al momento non risultano persone ferite soccorse presso le strutture sanitarie modenesi.

Le indagini potranno essere agevolate dalle immagini delle telecamere di videosorveglianza di alcuni esercizi situati lungo la via Emilia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Secchia e Panaro in piena, i ponti restano chiusi. Si contano i danni per gli allagamenti

  • Indagine sui prezzi nei supermercati: Esselunga e Coop si dividono la spesa online

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Tortellini e gnocco fritto nel cuore della City, "Bottega Modena" sbarca a Londra

  • Niente comizio in centro per Salvini. E le "sardine" si spostano in Piazza Grande

  • Salvini arriva a Modena, Anche sotto la Ghirlandina scatta la mobilitazione delle "sardine"

Torna su
ModenaToday è in caricamento