Alloggi e diritto allo studio: Unimore investe 625mila euro

L'Ateneo allenta i cordoni della borsa: 175mila euro per la realizzazione di uno studentato in via campi e altri 450mila euro per la tutela al diritto allo studio. Su quest'ultimo versante è al lavoro una commissione per la gestione delle risorse

In arrivo per gli studenti dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia altri 625.000 euro, che saranno impiegati in parte per la realizzazione di un nuovo studentato e, la maggior quota , per il finanziamento di iniziative ed azioni di sostegno a favore degli studenti e delle attività didattiche per l’anno accademico 2011/2012.

La realizzazione di un cospicuo avanzo di gestione a consuntivo, riferito all’esercizio finanziario 2010, consentirà di utilizzare una notevole parte dei risparmi ottenuti per iniziative che porteranno l’Ateneo a incrementare i servizi e le strutture finalizzate ad integrare politiche di attuazione del diritto allo studio. Questa la volontà espressa dal Consiglio di Amministrazione dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia che ha deciso di mettere a disposizione per questo obiettivo oltre un terzo della somma residua risultante, dopo gli accantonamenti dal conto 2010, che ammonta complessivamente a 1.695.000,00 euro.
 
"In queste condizioni il diritto allo studio rischia di essere negato anche a chi ha meriti - ha detto il Rettore Aldo Tomasi - Per questo abbiamo voluto dare un segnale forte restituendo agli stessi studenti ed alle loro famiglie una notevole parte dell’avanzo di gestione da impiegare per iniziative e attività, da concordarsi con le rappresentanze degli stessi studenti, che integrino gli insufficienti fondi a disposizione per borse di studio, servizi e strutture di accoglienza. Saranno gli stessi studenti ad indicarci quali sono le priorità”.

Bloccata una quota di 175.000,00 euro destinata a copertura del terzo anno del progetto per la realizzazione delle residenze adibite a studentato nell’area di via Campi a Modena, che andrà a sostituire la dismissione della residenza in via Costellazioni, ben 450.000,00 euro verranno utilizzati per la creazione di un fondo per il finanziamento di azioni che concorrano a premiare il merito e salvaguardare il diritto allo studio. A questo scopo è già stata istituita una commissione, presieduta dalla prof. ssa Roberta Cardarello, composta dalla prof. ssa Grazia Ghermandi e da Giuseppe Bagli, Vittorio Saguatti, Vincenzo Sciumbata e Mattia Verna, che costuiscono l’intera rappresentanza studentesca presente nel Consiglio di Amministrazione dell’Ateneo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non pagano il pranzo e al matrimonio arrivano i Carabinieri: "Le buste non bastano"

  • Stasera su Italia1 anche Modena protagonista della puntata de "Le Iene Show"

  • Podista investito e ucciso, tragedia alla periferia di Carpi

  • Finge di voler comprare un divano online e si fa accerditare 3.000 euro

  • Via libera all'accensione dei termosifoni. Disponibile anche il bonus per le famiglie

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

Torna su
ModenaToday è in caricamento