Trivellazioni nel Panaro: cittadini per niente informati dai comuni

Tre video girati dal Comitato Marzabotto nei comuni di Serramazzoni, Pavullo, Marano e Guiglia mostrano come i cittadini sappiano poco o nulla delle trivellazioni nel Panaro che hanno ottenuto parere positivo dalle loro amministrazioni

"Non ne sapevo niente", "Mi giunge nuova", "Dovrei capire di cosa si tratta priam di esprimermi". E' un florilegio di "non so"  e sguardi interrogativi la raccolta di risposte contenuta in tre video realizzati da due attivisti del Comitato Marzabotto il 18 giugno scorso: questi sono intervenuti nell'Appennino modenese per scandagliare il livello di informazione dei cittadini di Serramazzoni, Pavullo, Marano e Guiglia sulle trivellazioni della società Texas Hunt Oil che hanno ottenuto parere positivo dalle rispettive amministrazioni. 

"A 11 mesi dall'apertura della procedura di valutezione d'impatto ambientale del progetto "Fiume Panaro"  - recita la maschera di uno di questi tre video - i cittadini di questi comuni non sono informati. La conferenza dei servizi del 28 giugno dovrà prendere atto che gli unici comuni che sono per il parere positivo non hanno informato i loro cittadini".

SERRAMAZZONI "Io faccio il salumiere", risponde un uomo allargando le braccia quando gli si chiede se sappia qualcosa delle trivellazioni, mentre un anziano va a pescare dal lago dei ricordi: "Forse i tedeschi, poco lontano da Varana, hanno fatto dei sondaggi e hanno trovato della roba nera".

PAVULLO - Un pensionato con il volto segnato dal tempo e dal calore del sole, forse, ne sa qualcosa di più rispetto ai suoi compaesani: "Negli anni '70 facevo il ricerche petrolifere per la Prakla (società tedesca di trivellazioni, ndr): penso che come petrolio ce ne possa essere".

MARANO E GUIGLIA - Si trova un anonimo consigliere comunale maranese che, però, si arrampica sugli specchi: "So che erano stato messe condizioni stringenti per la messa in sicurezza, ma ne abbiamo parlato circa due o tre mesi fa". Un altro anziano, furbescamente, gira la palla ai piani alti: "L'assessore Gian Carlo Muzzarelli era venuto a Vignola a spiegare tutto, se gli telefonate lui vi risponderà". A Guiglia, invece, il nulla più totale: "No, non ho neanche sentito parlarne", dicono in tanti. 

 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In balia della corrente sul materassino, due ragazzi modenesi salvati in Salento

  • Turista multato per l'accesso in Ztl, arriva alla Municipale un assegno dalle Hawaii

  • Lieve scossa di terremoto sull'Appennino modenese

  • Esce di strada con l'auto, morto un 59enne a Manzolino

  • Salta la cassa con una tv sotto braccio, stroncata sul nascere l'impresa impossibile di un 31enne

  • L'ex compagno di classe saluta la sua ragazza, lui lo colpisce con una testata

Torna su
ModenaToday è in caricamento