Tentano la truffa del "mercurio" camuffati da operai, messi in fuga da un residente

Si moltiplicano i casi di truffe o tentate truffe ai danni di anziani. I Carabinieri di Carpi indagano su due uomini segnalati ieri mattina in zona Santa Croce

I Carabinieri di Carpi hanno ricevuto la denuncia da parte di alcuni residenti della frazione di Santa Croce circa un presunto tentativo di truffa. E' accaduto ieri mattina, quando due uomini vestiti da operai si sono presentati al portone di una anziana residente, chiedendo di poter accedere all'abitazione per poter effettuare un sopralluogo: la motivazione riportata dalla signora richiama una delle tecniche note da tempo nel ramo delle truffe, ovvero la millantata presenza di mercurio nelle tubature idriche.

Con questa scusa i finti operai avrebbero convinto la donna a portare allo scoperto denaro e gioielli per metterli al riparo da "contaminazioni" e ovviamente sarebbero sgattaiolati fuori con il bottino approfittando di un attimo di distrazione dell'anziana. Fortunatamente, però, le cose sono andate diversamente.

Un vicino di casa della signora ha notato quanto accadeva e ha voluto approfondire, capendo in un attimo che si trattava di un raggiro. L'uomo ha così messo in fuga i due finti operai - entrambi con accento campano - che si sono allontanati a bordo di una utilitaria di colore chiaro. Il fatto è poi stato segnalato all'Arma, che sta svolgendo approfondimenti e ricerche. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Secchia e Panaro in piena, i ponti restano chiusi. Si contano i danni per gli allagamenti

  • Indagine sui prezzi nei supermercati: Esselunga e Coop si dividono la spesa online

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Tortellini e gnocco fritto nel cuore della City, "Bottega Modena" sbarca a Londra

  • Niente comizio in centro per Salvini. E le "sardine" si spostano in Piazza Grande

  • Salvini arriva a Modena, Anche sotto la Ghirlandina scatta la mobilitazione delle "sardine"

Torna su
ModenaToday è in caricamento