Rifornisce i colleghi stranieri con la carta carburante della sua azienda, camionista denunciato

Nei guai un autotrasportatore 60enne, scoperto per aver illecitamente speso ben 10.000 euro in gasolio

Una cifra decisamente troppo elevata su una carta carburante ha insospettito un'azienda di trasporti di Campogalliano, che ha denunciato il fatto ai Carabinieri. Le indagini dei militari della stazione locale hanno permesso di chiarire quanto accaduto e di accertare che di fronte ad una spesa ingiustificata di 10.000 euro c'era in effetti un comportamento truffaldino da parte di uno dei dipendenti della ditta stessa, che aveva in gestione la carta.

L'uomo, un 60enne, aveva in effetti speso una cifra sproporzionata alle stazioni di rifornimento, fornendo la carta carburante ad altri autotrasportatori stranieri. I fatti sono relativi al periodo tra dicembre 2019 e gennaio scorso. In questo modo il pieno di gasolio risultava vantaggioso per entrambi le parti, salvo ovviamente per l'azienda di Campogalliano. Il camionista è stato denunciato a piede libero per truffa.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Economia

    Welfare aziendale a Modena, ancora una grande occasione mancata per i lavoratori?

  • Cronaca

    Incidente tra due furgoni in piena notte, due morti in Autosole

  • Cronaca

    Auto abbatte il semaforo è si schianta contro un bar, paura alla Crocetta

  • Cronaca

    Pagano due volte per lo stesso intervento, denunciato il responsabile di una clinica dentistica

I più letti della settimana

  • Ciclista investito e ucciso da un'auto sulle colline di Marano

  • Auto abbatte il semaforo è si schianta contro un bar, paura alla Crocetta

  • Cake Star di Real Time fa tappa a Modena per scoprire le migliori pasticcerie della città

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Auto fuori strada, morto un 44enne. Bloccata la Modena-Sassuolo

  • Rapina a mano armata alla Coop, tre banditi scappano con l'incasso

Torna su
ModenaToday è in caricamento