Finto agente della Municipale truffa un'anziana, spariti 3.000 euro

La Polzia indaga sulle scorribande di un giovane truffatore, segnalato da due diverse vittime sieri mattina in città. Prima un colpo fallito alla Madonnina, poi uno a segno al Villaggio Giardino

Tornano a palesarsi anche a Modena città i casi di truffa ai danni di anziani. Nella mattinata di ieri le forze dell'ordine cittadine hanno ricevuto diverse segnalazioni, probabilmente riconducibili ad un unico malvivente, che in un caso è riuscito nei propri intenti, mettendo a segno il furto di un'ingente somma di denaro.

Un primo caso è stato segnalato in via D'Azeglio, zona Madonnina, intorno alle 9.40, quando alla porta di casa di un'anziana coppia si è palesato un giovane con un berretto scuro in testa, che ha mostrato un tesserino, spacciandosi prima come un addetto di Hera, poi come un agente della Polizia Municipale. La signora di 87 anni che se l'è trovata di fronte, tuttavia, ha dimostrato parecchia lucidità e ha detto che avrebbe telefonato alla Polizia per verificare le sue credenziali: di fronte a questa ipotesi l'uomo si è volatilizzato.

Mentre gli agenti si sono recati a casa della coppia per raccogliere la denuncia, il criminale non ha perso tempo ed è tornato all'opera dopo essersi spostato nella zona del Villaggio Giardino. Il giovane si è presentato ad una 74 enne che vive sola in un appartamento di via Curie e ha recitato lo stesso copione - per altro un po' confuso - riuscendo questa volta a farsi aprire e ad accedere all'interno dell'abitazione.

Il truffatore - in questo caso nella veste di vigile urbano - ha spiegato che poco prima si era verificato un furto e che doveva effettuare un sopralluogo. Con questa scusa si è fatto dire dall'anziana inquilina dove si trovavano gli oggetti di valore e, mentre la donna verificava che non mancasse nulla all'appello, è riuscito ad impossessarsi della notevole cifra di 3.000 euro in contanti. Poi ha fatto perdere le proprie tracce.

Ancora una volta le forze dell'ordine invitano le persone più anziane a porre massima attenzione di fronte a chi si presenta alla porta di casa qualificandosi come un addetto di qualsivoglia ente. E' sempre opportuno verificare che sia tutto in regola, facendo una telefonata alla compagnia di servizi acqua/luce/gas interessata, o direttamente alla Sala Operativa della Polizia Municipale di Modena (059.20314) o ai numeri di emergenza 113 e 112.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro alle porte di Pavullo, muore in auto un ragazzo di 19 anni

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Manovre scorrette alla guida, parte la campagna di controlli della Municipale

  • Carnevale 2020, tutti gli appuntamenti di Modena e provincia

  • Richiesta di concordato preventivo per la Goldoni Arbos, scatta lo sciopero

  • Rientrato il 29enne di Finale Emilia, ricerche sospese

Torna su
ModenaToday è in caricamento