Truffa internazionale con lo 'schema Ponzi', smascherata una società modenese

Sei arresti e quaranta indagati, tra cui due modenesi: riciclaggio e truffa per 34 milioni di euro

Una complessa inchiesta su riciclaggio e truffa, denominata Crowd Funding e partita da Como, ha consentito di arrestare 6 persone e di indagarne 40 accusate tutte a vario titolo di avere partecipato a un'associazione a delinquere per appropriarsi dei soldi di ignari risparm.iatori attraverso il cosiddetto schema Ponzi. Le indagini sono scaturite in occasione dell'inchiesta sull'omicidio dell'architetto Alfio Molteni a Carugo. Gli inquirenti in quell'occasione si sono imbattuti in alcuni contatti tra uno dei mandanti dell'omicidio e una società finanziaria estera.

Si tratta di una fitta rete di promotori finanziari che sul territorio italiano proponevano interessanti investimenti con una rendita fino al 3% a semestre. Tra le persone indagate anche due modensi. Le vittime predilette erano piccoli e medi imprenditori che desideravano investire denaro contante, probabilmente frutto di guadagni in nero.

Ai vertici dello schema Ponzi c'erano tre società finanziarie del Lussembrugo, Austria e Cipro (W&H Consulting SA, M.g.A. Consulting Gmbh e Larfer Itd) con basi in Italia, ad Avellino e appunto a Modena.

Gli operatori finanziari operavano tutti in barba alle regole imposte dalla Consob. Avvalendosi spesso della fiducia conquistata negli anni precedenti presso i loro clienti (leggasi vittime) erano riusciti a fare sottoscrivere contratti di investimento di diverse decine di migliaia di euro per ciascun risparmiatore.

Inoltre questa associaizone a delinquere, smantellata grazie alle indagine della Guardi di Finanza coordinate dalla Procura della Repubblica di Como, consentiva anche il riciclaggio o l'autoreciclaggio. Si stima un giro d'affari tra truffe e reciclaggio di circa 34 milioni di euro, pari al valore dei beni sottoposti a sequestro preventivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Indagine sui prezzi nei supermercati: Esselunga e Coop si dividono la spesa online

  • Secchia e Panaro in piena, i ponti restano chiusi. Si contano i danni per gli allagamenti

  • Niente comizio in centro per Salvini. E le "sardine" si spostano in Piazza Grande

  • Il Panaro raggiunge livelli ciritici, chiude via Emilia. La situazione della viabilità

  • Salvini arriva a Modena, Anche sotto la Ghirlandina scatta la mobilitazione delle "sardine"

  • Si cappotta con l'auto lungo la Circondariale, muore un giovane a Fiorano

Torna su
ModenaToday è in caricamento