Truffe online, due denunce dei Carabinieri a Carpi

L'Arma ha identificato e deferito un rumeno e un italiano. Il primo aveva hackerato un account postepay, mentre il secondo aveva incassato la caparra per la classica truffa della casa-vacanze

Dopo alcune settimane di indagine i Carabinieri di Carpi sono venuti a capo di due casi analoghi di truffa informatica. Il primo riguarda una donna di 35 anni che si era vista inspiegabilmente sparire 350 euro dal proprio conto corrente. L'inchiesta ha permesso di scoprire che qualcuno era riuscito ad avere accesso ai dati dell'account Postepay della vittima.

Si trattava di un cittadino rumeno di 29 anni, che aveva utilizzato la somma per rimpinguare i propri conti online sui siti di scommesse Sisal e Goldbet. Lo straniero è stato denunciato a piede libero per frode.

Decisamente meno complessa, ma altrettanto indisponente, la truffa subita da un altro carpigiano, un 46enne vittima dell'ormai noto raggiro della casa-vacanze. Rispondendo ad un annuncio sul portale subito.it, la vittima aveva corrisposto all'inserzionista una somma di 200 euro, che sarebbe servita da caparra per l'affitto di un appartamento ad Alba Adriatica.

I Carabinieri hanno identificato l'autore della truffa, un napoletano di 57 anni che si era reso irreperibile dopo aver incassato il denaro, ovviaente per una casa inesistente. L'uomo, un pregiudicato, dovrà risponderne in Tribunale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • IQOS e sigarette elettroniche, presentato a Modena il primo studio sulla salute umana

  • Ritrovato il 16enne scomparso da Finale Emilia, sta bene

  • Mirandola, in manette il datore di lavoro del 39enne violentato: "Vittima totalmente succube"

  • Morto a soli 37 anni Giuseppe Loschi, medico del Modena Fc

  • Muore sulla panchina del parco delle Rimembranze, inutili i soccorsi

  • Benefici delle piante grasse: 5 motivi per cui averle favorisce la salute

Torna su
ModenaToday è in caricamento