Via Casalegno: molesta il suo benefattore, arrestato 45enne

Esasperato dalle continue ed insistenti richieste di assistenza economica, un anziano ha chiesto e ottenuto l'intervento della Polizia di Stato per porre fine alle visite indesiderate di un disoccupato con precedenti

Intervento della Polizia di Stato

False identità, irregolare sul territorio nazionale, già scarcerato nel 1992 per estorsione e sequestro di persona, denunciato per ricettazione, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. Nonostante fosse tutt'altro che uno stinco di santo, un tunisino del '66 nel lontano 1993 anni fa era riuscito ad ottenere ospitalità e assistenza economica da un anziano modenese residente in via Carlo Casalegno, benefattore di quest'uomo che verso la fine novembre, dopo avere fatto perdere le proprie tracce trasferendosi in un'altra città, si era ripresentato in città per chiedere e ottenere nuovamente del denaro data la perdurante condizione di disoccupazione. Ieri sera, però, c'è stata la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso: intorno alle ore 23, l'anziano 77enne, ormai esasperato dalle continue richieste di denaro (l'ultima ammontava addirittura a 5mila euro), è stato costretto a contattare il 113 a causa della reazione scomposta dello straniero, impegnato a prendere a calci e pugni la porta di casa, a fronte del "no" di quello che fu il suo benefattore. Quasi assistito da una sorta di "quinto senso e mezzo" di preveggenza, ieri l'altro l'anziano si era presentato in Questura per porgere denuncia. L'epilogo di questa vicenda ieri sera: gli agenti della Squadra Volante, immediatamente intervenuti sul posto, hanno fermato il tunisino che, tentando di non dare nell'occhio, stava tentando di allontanarsi dall'abitazione dell'anziano. Purtroppo per lui, il riconoscimento da parte della vittima delle sue continue molestie è stato fondamentale per il suo arresto: il 45enne è stato accompagnato in Questura per gli accertamenti del caso, quindi condotto alla casa circondariale in stato di arresto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina all'Eurospin, all'ospedale un dipendente colpito con un fucile

  • Tragedia al parco Amendola, si allontana dalla casa di riposo e annega nel lago

  • Fermata e denunciata per guida in stato di ebbrezza, chiama la sorella ma è alticcia pure lei

  • Frontale fra auto e camion, 26enne muore sulla Panaria Bassa

  • Assalto armato al portavalori, guardie rapinate all'uscita del Grandemilia

  • Acqua "del rubinetto" e tumori alla vescica, uno studio fa luce sulle correlazioni

Torna su
ModenaToday è in caricamento