Palpeggia la barista e viene pestato dai clienti. Poi finisce in manette

È un 31enne marocchino il protagonista in negativo della notte appena trascorsa. L'uomo è stato arrestato con l'accusa di violenza sessuale e di resistenza a pubblico ufficiale, dopo aver creato scompiglio in un bar di via Giardini, dove ha preso di mira la negoziante 33enne che non voleva più servirgli alcolici

Una serata iniziata con il piede sbagliato si è trasformata in una notte da dimenticare, che è costata davvero cara ad un marocchino di 31 anni, regolarmente residente a Modena. Lo straniero ha alzato decisamente troppo il gomito, incominciando poi a importunare i clienti e i gestori di un bar di via Giardini, fino a prendere di mira la barista, una donna di 33 anni. Di fronte al rifiuto di servire altre bevande alcoliche, il nordafricano è passato dalle minacce alle vie di fatto, aggredendo la donna e palpeggiandola nelle parti intime. Sfuggendo alle attenzioni del cliente, ormai completamente ubriaco, la negoziante è uscita da suo bar, chiedendo aiuto ai passanti e agli avventori di un altro locale sul lato opposto della strada.

Quello che è successo dopo non ha ancora una versione ufficiale certa, ma quanto finora ricostruito dalla Polizia non lascia molto spazio a interpretazioni. La centrale operativa della Questura, infatti, ha ricevuto intorno alle ore 4 una chiamata che segnalava una rissa con una decina di persone coinvolte. L'arrivo della pattuglia non ha permesso di identificare i contendenti, ma una seconda chiamata di un testimone ha invece consentito di individuare il marocchino, poco distante dal bar incriminato.

L'uomo era accasciato a terra, insanguinato, con alcuni denti spezzati e i vestiti strappati. Non è chiaro chi lo avesse ridotto in queste condizioni, ma il pestaggio subito non aveva ancora spento del tutto l'energia del marocchino, che infatti è scattato aggredendo a calci e pugni gli agenti della Volante. A fatica, i poliziotti lo hanno bloccato e trasportato in cella di sicurezza, raccogliendo nel frattempo la testimonianza della 33enne, che era ancora presente sul posto.

In attesa di chiarire tutti i contorni della vicenda, il nordafricano è stato trattenuto in carcere: per lui le accuse sono di violenza sessuale e di resistenza a pubblico ufficiale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Patente a punti. Come fare controllo e verifica del saldo

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Meteo | Nevicate fino a quote basse, in arrivo la nuova perturbazione

  • Trova un portafogli al Novi Sad e lo restituisce, ricompensata con una cesta natalizia

  • Svaligiato un agriturismo a Nonantola, le attrezzatture ritrovate in vendita in un negozio di Castelnuovo

  • Furto in casa a Vignola, setacciati i "compro oro" e denunciata una ragazza

Torna su
ModenaToday è in caricamento