Anniversario del sisma, due tappe per il Presidente Mattarella in Emilia

Lunedì 29 il presidente della Repubblica sarà a Mirandola all'apertura del Convegno "Fare scuola", poi la visita al Tecnopolo, alla biblioteca e alla scuola elementare Dante Alighieri. Successivamente, a Pieve di Cento inaugurerà la "Casa della Musica"

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, sarà in Emilia lunedì 29 maggio, a cinque anni dalla seconda scossa che inferse un ennesimo, duro colpo a un territorio già ferito dal sisma del 20 maggio. Il filo rosso della visita del capo dello Stato sarà la ricostruzione dei luoghi del sapere e toccherà Mirandola nel modenese e Pieve di Cento nel bolognese, due luoghi fortemente colpiti dalla devastazione del sisma, ma anche simbolo della ricostruzione e della rinascita.

Mattarella arriverà a Mirandola dove, alle 9, nell’Aula magna “Rita Levi Montalcini” del polo scolastico sarà accolto dal presidente della Regione Emilia-Romagna e commissario alla ricostruzione, Stefano Bonaccini, dal prefetto di Modena, Maria Patrizia Paba, dal presidente della Provincia, Giancarlo Muzzarelli, e dal sindaco Maino Benatti. Presenzierà all’apertura del convegno organizzato dalla Regione sul tema “Fare scuola. Ricostruzione, innovazione e comunità. Tra ricostruzione e innovazione pedagogica architettonica”. Un incontro che ha l’obiettivo di condividere le esperienze legate alla ricostruzione del patrimonio scolastico emiliano, di confrontarsi sul rapporto tra progettazione architettonica e innovazione didattica, ma anche di riflettere sul fare scuola per generare comunità. La cerimonia sarà aperta dall’Inno nazionale eseguito dall’ensemble di trombe “do re mi fa sol la si” della Fondazione scuola di musica C.G. Andreoli.

A seguire, il presidente Mattarella avrà modo di vedere alcune tra le opere pubbliche ricostruite simbolo del sapere. Accompagnato dall’assessore regionale alla Scuola, formazione e università, Patrizio Bianchi, visiterà il Tpm, Technology park for medicine, la biblioteca comunale “Eugenio Garin” e le scuole elementari “Dante Alighieri”.

Alle 11.40 il capo dello Stato sarà a Pieve di Cento (Bo) dove inaugurerà la “Casa della musica”, struttura realizzata con le risorse del fondo di solidarietà di imprese e lavoratori emiliano-romagnoli per la ricostruzione post-sisma. Sarà ricevuto dal sindaco di Pieve di Cento, Sergio Maccagnani, dal presidente Confindustria Emilia-Romagna, Maurizio Marchesini, e dai rappresentanti di Cgil-Cisl-Uil dell’Emilia-Romagna. 

Nel pomeriggio, a Crevalcore (Bo) alle ore 15, il ministro Lorenzin visiterà la “Casa della salute Terre d’Acqua Barberini”, struttura ricostruita dopo il terremoto del 2012. Con lei il presidente Bonaccini, gli assessori regionali alla Salute, Sergio Venturi, e alla ricostruzione post-sisma, Palma Costi, il direttore generale dall’Azienda Usl di Bologna, Chiara Gibertoni, e l’assessore del Comune di Bologna, Luca Rizzo Nervo./Gia.Bos. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni: Provincia di Modena in linea con la Regione. Via Emilia targata Pd

  • Raro tumore ad una mano, trentenne salvato dalla cooperazione medica tra Modena e Bologna

  • Gli insulti in dialetto modenese più famosi

  • Bambina di sei anni precipita dalla seggiovia, paura sul cimone

  • Spaccio e clandestini, chiuso per dieci giorni il bar Nuovo Fiore

  • Regionali. Bonaccini esulta, domani sera festa in Piazza Grande

Torna su
ModenaToday è in caricamento