Medicina d'avanguardia, il laser a luce verde che guarisce la prostata

Con l'Unità di Urologia Hesperia Hospital Modena diretta dal professor Giovanni Ferrari un focus sul trattamento laser dell'ipertrofia prostatica benigna. Appuntamento il 5 aprile a Maranello

La "luce verde" guarisce la prostata ingrossata, salva il sesso e tutela il cuore. E' la tegnologia ribattezzata GreenLight, che è in grado di vaporizzare maxi prostate, trattate finora con la chirurgia open invasiva e con inevitabili complicanze. All'Hesperia di Modena sono stati operati con successo in 3 anni 532 pazienti.

Questa tecnica sarà al centro del terzo convegno nazionale di chirurgia laser (Museo Ferrari Maranello - 5 aprile 2017), che riunisce i massimi esperti internazionali. "Il laser a raggio verde - dice il professor Giovanni Ferrari, direttore del convegno e primario dell'Urologia dell'Hesperia Hospital di Modena - è anche l'unico che opera in totale sicurezza e a carico del Servizio Sanitario Nazionale, pazienti finora inoperabili e quindi condannati al catetere a vita, come quelli con gravi malattie cardiovascolari in cura con farmaci anticoagulanti e/o antiaggreganti" .

L'unità urologica modenese, già nota per l'uso di innovative tecniche chirurgiche mininvasive, si pone così tra i centri di riferimento in Emilia Romagna e in Italia per la cura di questa patologia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al parco Amendola, si allontana dalla casa di riposo e annega nel lago

  • Al supermercarto con il contenitore per alimenti portato da casa, a Modena si sperimenta

  • Lavoro nero, sospesa l'attività di una pizzeria di Maranello

  • Fermata e denunciata per guida in stato di ebbrezza, chiama la sorella ma è alticcia pure lei

  • Scappa di casa a soli 10 anni, ritrovato in stazione in piena notte

  • Inceneritore e qualità dell'aria: "I rifiuti da fuori Modena inquinano come 100mila auto"

Torna su
ModenaToday è in caricamento