Campogalliano: sciopero Coca Cola, in cento davanti i cancelli

Grande successo stamattina allo sciopero indetto per la giornata odierna dal Flai-Cgil: "Chiediamo il ripristino di corrette relazioni sindacali, in caso di mancata risposta continueremo la lotta"

Un'immagine della protesta

Alta adesione stamattina allo sciopero indetto da Flai/Cgil di Modena e la Rsu Flai dello stabilimento di Campogalliano della Coca Cola HBC: adesione del 100% degli addetti di officina, magazzino e ricambi, 50% il call center, all'80% gli impiegati commerciali esterni e l’80% dei tecnici esterni.

MANIFESTAZIONE - Oltre 100 addetti hanno preso parte al presidio davanti ai cancelli che si è tenuto in mattinata davanti alla sede in viale Italia a Campogalliano: tra i manifestanti, anche impiegati che operano nelle zone di Piacenza, Parma e della Romagna.

LOTTA - Flai/Cgil e Rsu Flai hanno ribadito la richiesta all’azienda di discutere tutte le scelte sull’organizzazione del lavoro sinora adottate unilateralmente e hanno chiesto il ripristino di corrette relazioni sindacali all’interno di Coca Cola. "In caso di mancate risposte - scrivono sindacato e Rsu in una nota - siamo intenzionati a mettere in campo ulteriori azioni di lotta".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Indagine sui prezzi nei supermercati: Esselunga e Coop si dividono la spesa online

  • Secchia e Panaro in piena, i ponti restano chiusi. Si contano i danni per gli allagamenti

  • Si cappotta con l'auto lungo la Circondariale, muore un giovane a Fiorano

  • Niente comizio in centro per Salvini. E le "sardine" si spostano in Piazza Grande

  • Il Panaro raggiunge livelli ciritici, chiude via Emilia. La situazione della viabilità

  • L'acqua filtra nelle cisterne, automobilisti in panne al distributore

Torna su
ModenaToday è in caricamento