L'azienda chiude e lascia a casa 17 dipendenti, presidio alla Frama Action

L'azienda che produce pergolati e gazebo, di proprietà di un gruppo austriaco, ha comunicato la cessazione dell'attività presso lo stabilimento di Novi di Modena. Il 7 gennaio nuovo incontro con i sindacati

Con una raccomandata alle Organizzazioni Sindacali datata 21 dicembre, la Frama Action di Novi di Modena ha comunicato la cessazione dell'attività ed il licenziamento collettivo di tutti i 17 dipendenti attualmente in forza nello stabilimento. Oltre ai dipendenti diretti che rischiano il posto di lavoro, si aggiungono altre sei persone in contratto a termine e somministrate in scadenza di contratto. La Frama Action di proprietà del gruppo austriaco Hella, si è costituita nel 2013 rilevando l'attività dal fallimento di Frama, storica azienda novese che progetta, produce e installa pergole, gazebi e tensostrutture.

La Fiom di Carpi, dopo avere ricevuto la comunicazione della cessazione dell'attività, ha convocato un'assemblea ieri alle 15 presso la locale Camera del Lavoro. L'assemblea ha deciso di organizzare un presidio davanti ai cancelli in concomitanza dell'incontro richiesto dalla Fiom di Carpi e tenutosi ieri presso la sede aziendale, al termine del quale è seguita una seconda assemblea alle 14 presso la Cgil di Carpi.

Nell'incontro l'azienda ha ribadito la decisione di cessare l'attività, motivandola con i dati negativi di bilancio che non hanno trovato soluzione e che, dal loro punto di vista sono irreversibili. "La risposta della Fiom di Carpi affiancata nell'incontro da una rappresentanza di lavoratori è stata la richiesta di ritiro della decisione di cessare l'attività e la continuità dell'attività aziendale a Novi di Modena, anche in questo caso - dichiara Angelo Dalle Ave della Fiom di Carpi - vogliamo l'applicazione al dettato costituzionale sulla responsabilità di impresa, per noi occorre, ed è possibile, dare seguito al piano industriale presentato ed in corso di attuazione. La decisione di cessare l'attività è inaccettabile ed irresponsabile e la contrasteremo con tutte le nostre forze". 

Il prossimo incontro si svolgerà il 7 gennaio alle ore 10 presso la sede aziendale, la Fiom, le lavoratrici ed i lavoratori hanno deciso di chiedere il coinvolgimento delle istituzioni ed a sostegno della vertenza continueranno il presidio iniziato oggi davanti alla sede aziendale di Via Provinciale per Modena 47/A

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Dossier Legambiente Mal’Aria 2019: Modena maglia nera della regione

  • Economia

    Brand Finance, il Cavallino torna sul tetto del mondo dei marchi più influenti

  • Cronaca

    Parco Novi Sad, arrestati due spacciatori di hashish

  • Attualità

    Epidemia di influenza più 'clemente' rispetto allo scorso anno: "Non bisogna abbassare la guardia"

I più letti della settimana

  • Tamponamento a catena, corriera Seta in bilico nel fosso. Diversi feriti

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Ciclista travolto in via Emilia, identificati mezzo e conducente

  • Sorpresi con lo shaboo in tasca, tre filippini arrestati "in trasferta"

  • Scontro a Piumazzo, muore una automobilista di 76 anni

  • Spaccata in pizzeria, clandestino inseguito dal proprietario e arrestato dalla Volante

Torna su
ModenaToday è in caricamento