Cofinanziamenti, l’ok del Consiglio Comunale per lavori di riqualificazione

È arrivato l’ok del Consiglio all’applicazione di 5,5 milioni di avanzo, previste le quote comunali negli investimenti con cofinanziamenti. Serviranno per riqualificare zone della città e l’adeguamento di edifici scolastici

145 mila euro per la riqualificazione del parchetto di viale Gramsci che può contare anche sui contributi della Regione; 243 mila euro per gli interventi di manutenzione del Palapanini che si aggiungono alle risorse del Coni; 350 mila euro per il Teatro comunale Pavarotti al quale arriva anche un finanziamento della Regione.

Sono di circa mezzo milione di euro  i contributi per la Diagonale, così da completare il finanziamento per l’infrastruttura deliberato dal Cipe dal quale arriveranno ricorse per due milioni di euro.

È proprio il cofinanziamento di investimenti ai quali sono destinati anche altri contributi, che senza la quota comunale verrebbero persi, una delle priorità della quinta Variazione di bilancio del 2019, la prima del nuovo mandato amministrativo, approvata giovedì 25 luglio dal Consiglio comunale di Modena.

Con la manovra finanziaria, illustrata dal vicesindaco e assessore al Bilancio Gianpietro Cavazza, viene applicata una quota di 5,5 milioni di euro dell’avanzo di amministrazione 2018 determinato con l’approvazione del consuntivo alla fine di aprile: due milioni e 56 mila euro per la parte corrente e tre milioni e 444 mila euro per il conto capitale.

In particolare, 553 mila euro verranno utilizzate per potenziali spese di parte corrente, dall’accantonamento prudenziale per perdite di soggetti partecipati al rimborso di tributi, due milioni e 210 mila euro rappresentano l’avanzo vincolato ossia contributi destinati a interventi ben precisi in spesa corrente o investimenti e due milioni e 738 mila euro l’avanzo destinato a nuovi investimenti, con la priorità, appunto, del cofinanziamento, mentre si prosegue anche il Piano per l’adeguamento degli edifici scolastici ai fini di ottenere il certificato prevenzione incendi.

Con il provvedimento si stanziano, infatti, 700 mila per una serie di interventi che riguardano, tra gli altri, gli edifici delle Paoli, delle Cittadella e la scuola d’infanzia Boccherini. Altri 745 mila euro sono destinati a finanziare i lavori di miglioramento sismico della scuola primaria De Amicis.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il provvedimento finanziario prevede anche alcune contabilizzazioni, cioè interventi realizzati da altri soggetti sul patrimonio comunale, come lavori di manutenzione straordinaria di Acer su alloggi Erp e interventi di efficientamento energetico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le creme solari pericolose per la salute: 4 sostanze fondamentali

  • Contagio, due nuovi casi a Carpi e Castelvetro. Deceduta una 54enne

  • Contagio, nel modenese quattro nuovi casi e un ricovero in Terapia Intensiva

  • Covid. In Emilia-Romagna oggi 31 casi e 7 decessi

  • Coronavirus, 13 nuovi positivi asintomatici in Regione. Undici i decessi

  • Carpi, da domani attivi i nuovi fotored. Presto altri quattro incroci monitorati

Torna su
ModenaToday è in caricamento