Anche la coop Muratori San Possidonio passa al gruppo SICREA

Dopo la CdC, SICREA "soccorre" anche la coop edile della Bassa. Ripartiti oggi i cantieri nell'area cratere. Un ulteriore tassello che consolida l'attività del gruppo reggiano, da febbraio trasferitosi a Modena

E’ ufficiale, anche la Coop Muratori San Possidonio è entrata in SICREA Group. L’affitto del ramo di azienda è stato firmato venerdì 8 maggio ed è efficace da mercoledì 13 maggio. L’accordo consentirà alla cooperativa di attuare una procedura di liquidazione in continuità, salvaguardando i posti di lavoro dei dipendenti. E soprattutto permette di far ripartire subito i cantieri fermi, quasi tutti di piccole e medie dimensioni, legati alla ricostruzione nelle zone del terremoto. Le famiglie e i privati che si erano affidati alla Coop Muratori di San Possidonio possono contare dunque sull’immediata ripartenza dei lavori, affinché i loro alloggi possano finalmente tornare agibili. 

Il passaggio della Coop Muratori infatti è avvenuto direttamente a Sicrea spa, senza passare attraverso la costituzione di una newco ad hoc; in questo modo, avendo già l’attestazione SOA, l’azienda ha potuto far ripartire in tempo reale i cantieri, fermi e in sofferenza da mesi. Già stamattina ad esempio le maestranze erano al lavoro in centro a San Possidonio, nei pressi del municipio, dove era chiuso da tempo un cantiere collegato al sisma. 
SICREA Group non è nuova ad operazioni di questo tipo: a febbraio del 2015 il gruppo ha rilevato la Cooperativa di Costruzioni di Modena, trasferendo la propria sede nel quartier generale di via Repubblica Val Taro. Nel 2013 SICREA GROUP rilevò anche la storica cooperativa di costruzioni Orion di Cavriago, prima tramite affitto del ramo di azienda, oggi definitivamente acquisita.

Salgono così ad 8 le società di SICREA GROUP, per un fatturato previsto nel 2015 di circa 140 milioni di euro. “Nel contesto generale della riorganizzazione delle aziende di costruzioni cooperative emiliane questo è un ulteriore tassello – dichiara con soddisfazione Luca Bosi, Presidente di SICREA Group – L’operazione rappresenta per noi un valore aggiunto, poiché consente un consolidamento e un ampliamento di Sicrea Spa e dunque di tutto il gruppo, oltre a dare una risposta concreto al tema più cruciale di questo momento storico: l’occupazione”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I dipendenti della Coop Muratori San Possidonio che passano a SICREA Group sono in tutto 9. Il portafoglio clienti della cooperativa acquisita ammonta a 7 cantieri e 4 MUDE, il nome tecnico che definisce gli interventi sugli immobili resi inagibili parzialmente o temporaneamente da calamità naturali, per un valore complessivo che ammonta a 5,3 milioni euro, tutti nell’area cratere.  “L’affitto di Coop Muratori San Possidonio riveste per noi anche un importante valore morale - conclude Bosi – E’ un modo concreto per dimostrare la nostra vicinanza a quei territori, così gravemente feriti negli ultimi anni dagli eventi sismici e dall’alluvione. Per questo ci siamo già attivati: nelle prossime settimane apriremo in centro a San Possiedono un punto di incontro per poter ricevere le persone e dare risposta alle loro esigenze”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento scontro sulla Tangenziale di Vignola, deceduta una automobilista

  • "I caporali fuori dalla Coop", protesta davanti al supermercato di Formigine

  • Coop Alleanza 3.0, la Cgil conferma lo stato di agitazione dopo le denunce dei dipendenti

  • Apre il Drive-in di Maranello, domani la prima proiezione

  • Contagio, 7 positivi a Modena. Si tratta di due focolai famigliari

  • Coronavirus, stranieri positivi rientrati in Italia e isolati. Salgono di 51 i casi in regione

Torna su
ModenaToday è in caricamento