Tutti pazzi per la bici. Lapam elabora i dati su piste ciclabili, imprese del settore e sicurezza

Tutti pazzi per la bicicletta. I dati Lapam Confartigianato di ‘Artibici 2019’ rappresentano Modena come una città ‘amica’ delle due ruote senza motore

PISTE CICLABILI. La nostra città, rileva Lapam, è terza in Italia per lunghezza delle piste ciclabili (223 chilometri) dietro soltanto a Roma (che ha una dimensione cittadina incomparabilmente superiore e che ha appena 20 chilometri in più di piste ciclabili) e Reggio Emilia, che conta 240,5 km per le bici, più lontane le altre città emiliano romagnole con Ferrara sesta (169,8 km), Parma ottava (153,6 km), Ravenna nona (139,1 km) e Bologna solo undicesima in Italia con 128,5 km di piste ciclabili.

Ma per densità di piste ciclabili il comune di Modena passa davanti a Reggio Emilia con 121,7 km per 100 chilometri quadrati di strade contro i 104,3 dei cugini d’oltre Secchia ed è in testa per quanto riguarda l’Emilia-Romagna. In regione sono 217.000 le persone che usano la bicicletta per andare al lavoro e a scuola, pari a 49 utilizzatori ogni 1.000 abitanti, valore che indica una elevata propensione all’uso della bici per spostamenti sul territorio, seconda solo alla Provincia Autonoma di Bolzano con 61 persone che usano la bici ogni 1.000 abitanti. Tra questi, la quota di giovani under 35 che usa la bici per andare a scuola o università in Emilia-Romagna rappresenta l’8,7% del relativo totale, quota più alta in Italia, seguita da Veneto (5,9%) e Friuli-Venezia Giulia (4,5%), mentre 2,7% è il valore medio nazionale.

IMPRESE DEL SETTORE. Tra le regioni maggiormente vocate alla filiera della bicicletta, l’Emilia-Romagna si pone al secondo posto in Italia dietro al Trentino Alto Adige. I dati Lapam Confartigianato evidenziamo come la provincia di Modena sia al quindicesimo posto in Italia con 73 imprese del settore, ma che balzi nella top ten (e in particolare in nona posizione) considerando le imprese artigiane che sono 61, l’83,6% del totale.

Tornando al livello regionale, le imprese artigiane della filiera della bicicletta sono 355, di queste ll’83,1% opera nella riparazione di biciclette, articoli sportivi e attrezzature da campeggio, il 12,7% nella fabbricazione e montaggio di biciclette, il 3,4% nella fabbricazione di parti ed accessori per biciclette, mentre il noleggio è marginale e rappresenta solo lo 0,8% dell’artigianato della filiera.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

SICUREZZA. Per quanto riguarda la sicurezza stradale i dati dell’Ufficio studi Lapam Confartigianato sono rilevati a livello regionale. Le biciclette coinvolte in incidenti stradali nel 2017 (ultimo dato disponibile) sono il 10,2% dei veicoli coinvolti in incidenti in Emilia-Romagna (il 5,4% a livello nazionale). In un anno le biciclette coinvolte in incidenti aumentano dello 0,8%, mentre per la totalità dei veicoli circolanti in regione il dato è stazionario. Nel lungo periodo (2012-2017) diminuiscono del -7,5% le biciclette coinvolte in incidenti (-2,8% a livello nazionale), calo più intenso rispetto al - 5,1% del totale veicoli circolanti in regione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiude anche la Cornetteria: "Queste regole impediscono di lavorare"

  • Coronavirus, tornano a crescere i casi in regione. "Stiamo testando gli asintomatici"

  • Cosa fare a Modena e provincia: 10 idee per il weekend

  • Contagio, due nuovi casi a Carpi e Castelvetro. Deceduta una 54enne

  • Auto ribaltata dopo un tamponamento in via Giardini, un ferito a Formigine

  • Fase 3. Unimore prevede lezioni solo online almeno fino alla primavera 2021

Torna su
ModenaToday è in caricamento