Estate 2016: più modenesi in ferie a luglio, ce lo dicono i rifiuti

I dati medi sulla raccolta dei rifiuti da parte di Hera rivelano un probabile numero inferiore di abitanti in città in luglio e in agosto rispetto allo scorso anno

È ancora la settimana di Ferragosto il periodo preferito dai Modenesi per lasciare la città e raggiungere i luoghi di villeggiatura, pure se quest’anno, rispetto al 2015, l’esodo sarebbe stato maggiore anche nelle precedenti settimane. È quanto emerge dalle valutazioni in dati medi sulle quantità di rifiuti raccolti tra luglio e Ferragosto registrate a Modena da Hera. Si tratta comunque, se fosse necessario sottolinearlo, di dati puramente indicativi.

In luglio in calo la produzione dei rifiuti - Nel 2016 il calo dei rifiuti raccolti, rispetto a dati di raccolta medi per una settimana tipo, si è verificato già nella prima settimana di luglio ed è proseguito come sempre per tutto il mese, con punte massime che si sono evidenziate in particolare nella terza settimana: fino al 10 % rispetto a un calo del 2-3% registrato nello stesso periodo del 2015. 

Agosto: il calo dei rifiuti è stato superiore al 2015 - Anche ad Agosto, come in passato, il calo dei rifiuti raccolti è proseguito con punte massime che si sono evidenziate in particolare nella settimana di Ferragosto e prossime al 25 %, rispetto a un calo di circa il 20% registrato nello stesso periodo del 2015. Questo fa ipotizzare un numero maggiore di Modenesi in vacanza nel 2016. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Pota gli alberi accanto alla linea elettrica fingendosi un addetto Hera e intasca 1.300 euro

  • Chirurgia protesica del ginocchio, importante premio per il sassolese Francesco Fiacchi

  • Sanità. Lo screening prenatale NIPT diventerà gratuito per tutte le donne in gravidanza

  • Contromano in Tangenziale, un agente salta in guardrail e lo blocca

  • Locale sovraffollato, denunciati i gestori e sequestrato l'Oltrecafè

Torna su
ModenaToday è in caricamento