Esclusa dall'Ausl perché incinta, oggi viene assunta

Epilogo positivo per una lavoratrice che aveva visto la sua assunzione a rischio perché in gravidanza. Soddisfatto il sindacato Fp-Cgil: "Va dato atto alla direzione di avere ripreso in esame la situazione". La vicenda aveva suscitato anche la mobilitazione della politica locale

Una lavoratrice che aveva visto la sua assunzione a rischio perché è in gravidanza è stata alla fine assunta e il sindacato Fp-Cgil di Modena saluta il fatto come un "importante riconoscimento dei diritti delle lavoratrici". L'assunzione della donna, una operatrice socio-sanitaria, spiega il sindacato, in un primo momento era stata respinta dall'Ausl di Modena perché appunto in gravidanza. La donna, ha aggiunto il segretario Marco Bonaccini, ha però alla fine preso servizio qualche giorno fa in una struttura dell'Ausl. Il sindacato ha ricordato che alla lavoratrice spettava l'assunzione perché collocata in graduatoria, ma inizialmente non era stata assunta proprio perché in attesa di un bambino. Fp/Cgil si era mobilitato per tutelare i diritti della lavoratrice e ottenere il rispetto della legge, "ottenendo ampia attenzione da parte sia delle istituzioni, che dei partiti e dell'opinione pubblica modenese". "Va dato atto alla direzione dell'Ausl di aver opportunamente ripreso in esame la posizione della lavoratrice - ha spiegato Bonaccini - riconoscendone i diritti e avviando insieme al sindacato la ricerca della mansione adatta sia a svolgere un proficuo lavoro, sia a garantire al tempo stesso la condizione fisica della giovane donna e del nascituro".

(ANSA)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina all'Eurospin, all'ospedale un dipendente colpito con un fucile

  • Tragedia al parco Amendola, si allontana dalla casa di riposo e annega nel lago

  • Fermata e denunciata per guida in stato di ebbrezza, chiama la sorella ma è alticcia pure lei

  • Frontale fra auto e camion, 26enne muore sulla Panaria Bassa

  • Assalto armato al portavalori, guardie rapinate all'uscita del Grandemilia

  • Acqua "del rubinetto" e tumori alla vescica, uno studio fa luce sulle correlazioni

Torna su
ModenaToday è in caricamento