Indagine sui prezzi nei supermercati: Esselunga e Coop si dividono la spesa online

Federconsumatori presenta i dati della 25esima edizione dell’Osservatorio prezzi praticati nei supermercati, ipermercati e discount della provincia di Modena. I “Prodotti freschi”? più convenienti negli ipermercati di piccole dimensioni

Descrivere anche attraverso i prezzi praticati lo stato della distribuzione organizzata nella nostra provincia e gli effetti di tale stato sulle condizioni economiche dei cittadini modenesi. È quanto cerca di fare Federconsumatori Modena con la presentazione della 25 esima edizione dell’Osservatorio Prezzi.

Quest’anno sono 52 i punti vendita (per 245 prodotti alimentari), tra negozi tradizionali e siti internet,  presi in esame e monitorati in 15 comuni modenesi rappresentativi di tutti i distretti tra il periodo di tempo che va dal 1 al 15 luglio 2019. Cuore e obiettivo dell’indagine è quello di fornire ai consumatori, alle istituzioni e agli elementi di informazione,  valutazioni indipendenti e  misurare il livello di concorrenza tra le insegne nei territori. Una concorrenza che più è alta più sta a significare benefici per i cittadini e se scarda danneggia i consumatori.

Punti vendita presi in esame e tipologie dei prodotti

Per questo esame incrociato, le tipologie di esercizi commerciale esaminati sono principalmente quattro: gli ipermercati, ossia esercizi di vendita al dettaglio con una superficie superiore ai 2.500 mq, supermercati operanti nel settore alimentare con una superficie di vendita normalmente superiore ai 250 mq, discount di alimentari, ossia quegli esercizi di vendita al dettaglio in sede fissa di superficie medio-grande che offrono una gamma limitata di prodotti a prezzi contenuti. E infine i negozi online, siti internet di due delle principali catene distributive presenti sul territorio di Modena (Coop ed Esselunga) che offrono la possibilità di effettuare la spesa on-line

Per quanto riguarda i prodotti invece le categorie sono: Prodotti “grandi marche”, i “Private Label” le marche del distributore, “primi prezzi” le marche generiche il cui prezzo durante la rilevazione risulta essere il più basso e i “Prodotti Freschi”.

Risultati della ricerca

Stando a quanto evidenziato dell’Osservatorio, il livello dei prezzi di importo più moderato per la tipologia “Grandi Marche” è stato rilevato negli esercizi online. Sempre secondo la ricerca è più conveniente acquistare prodotti “Private Label” negli ipermercati e i prodotti “primi Prezzi” nei discount.

L’ampiezza della superficie di vendita invece non è risultata particolare rilevante nella valutazione dei prezzi.  Per il tipo di ipermercato, la deviazione  media dei prezzi semplici tra ipermercati con una superficie superiore a 5.000 mq e nei punti vendita di un'area compresa tra 2.500 e 5.000 mq è trascurabile per i prodotti “grandi marchi” e “private label”. Di contro per i prodotti “primi prezzi” e “prodotti freschi” lo scostamento assume percentuali degne di nota.

In particolare da notare che la categoria dei “Prodotti freschi” va in controtendenza rispetto agli altri; questa categoria appare nettamente più conveniente negli ipermercati di dimensioni più ridotte.

Prodotti “Grandi Marche”

Per acquistare i 72 prodotti di questa categoria si spende mediamente 197,49 euro. La % dis conto media, valida per tutte le categorie di consumatori è pari al 1,9% mentre la % di sconto riservata ai possessori di fidelity card o carta socio è pari al 3,2%.

L’insegna distributiva più conveniente, per l’acquisto del paniere costituito dai 90 prodotti “Grandi Marche” è Esselunga  per la tipologia di punti vendita classificati come ipermercati. Se si prende a riferimento il prezzo riservato ai possessori di fidelity card l’insegna più competitiva risulta essere IperCoop. Il punto vendita in cui si rileva lo scontrino con il costo più contenuto è il negozio Super Rossetto di Fiorano (località Spezzano) che permette di realizzare un risparmio medio, rispetto al costo medio provinciale, pari al 7,1%. Se si fa riferimento ai prezzi effettivi, ossia prezzi scontati e validi per tutte le categorie di acquirenti il punto vendita più conveniente è Esselunga di Sassuolo con un -6,5% rispetto alla media provinciale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo | Nevicate fino a quote basse, in arrivo la nuova perturbazione

  • Trova un portafogli al Novi Sad e lo restituisce, ricompensata con una cesta natalizia

  • Svaligiato un agriturismo a Nonantola, le attrezzatture ritrovate in vendita in un negozio di Castelnuovo

  • Meteo | Un venerdì difficile tra pioggia, neve e rischio gelicidio

  • Neve su tutta la provincia, viabilità a rilento. Spargisale sulle strade provinciali

  • La Polizia gli sequestra l'auto, lui entra di notte nel deposito e la riprende. Denunciato

Torna su
ModenaToday è in caricamento