Italpizza, la maggioranza dei lavoratori approva il nuovo accordo sindacale

A favore dei nuovi contratti 535 dei 954 dipendenti delle due cooperative. Le sigle commentano: "Un ottimo risultato, ma è solo la prima tappa"

Dopo lo spoglio delle schede, terminato alle ore 16.30 di oggi, si è concluso positivamente l'iter per l'approvazione dell'Accordo Quadro per i lavoratori del sito Italpizza di Modena siglato lo scorso 17 luglio 2019 da CGIL, CISL, UIL e le rispettive categorie sindacali con Italpizza spa, Evologica Soc. Coop., Cofamo Soc. Coop., Confindustria, Legacoop, Confcooperative.

La consultazione è stata effettuata con assemblee informative e due giorni di votazioni (30 e 31 luglio). L’esito delle votazioni è il seguente: 954 aventi diritto, 610 votanti, 535 favorevoli, 66 contrari, 4 schede bianche, 5 schede nulle.

L'Accordo Quadro consiste in un percorso di reinquadramento contrattuale dei lavoratori in un periodo dove Italpizza garantisce la stabilità produttiva e occupazionale del sito di San Donnino. Per i quasi 600 lavoratori della cooperativa appaltatrice Evologica addetti alla produzione, sono previsti due aumenti retributivi intermedi dal 01/01/2020 e dal 01/01/2021, per arrivare, dal 01/01/2022 all’internalizzazione dell'appalto e all’assunzione diretta da parte di Italpizza con l’applicazione del 100% del Contratto Nazionale dell'Industria Alimentare.

Per i 245 lavoratori della cooperativa appaltatrice Cofamo si apre invece un confronto specifico fino al 31/12/19 per definire le corrette applicazioni contrattuali. Per entrambi i gruppi di lavoratori è prevista inoltre l'erogazione una tantum di 580 euro lordi con la busta paga di agosto 2019 a copertura del periodo 17 luglio - 31 dicembre 2019.

“Esprimiamo soddisfazione per la partecipazione al voto e per il consenso plebiscitario espresso dai lavoratori – dichiarono le organizzazioni sindacali firmatarie. - L'Accordo Quadro giunge dopo l'impostazione di una trattativa di sito durata circa un mese e mezzo e rappresenta una prima tappa di un percorso che dovrà proseguire nei prossimi mesi dando soluzioni ai problemi ancora aperti nel sito, cioè il corretto contratto da applicare anche in Cofamo e l’organizzazione del lavoro, consolidando questa modalità di relazioni sindacali improntate sul confronto”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Salta la cassa con una tv sotto braccio, stroncata sul nascere l'impresa impossibile di un 31enne

  • Esce di strada con l'auto, morto un 59enne a Manzolino

  • L'ex compagno di classe saluta la sua ragazza, lui lo colpisce con una testata

  • Caduta sulla rotonda di Vaciglio, grave un cicloamatore

  • Truffa del CD-rom, incastrato un 45enne dopo sette colpi in città

  • Sale su un traliccio alla stazione e minaccia di gettarsi, salvata dai Carabinieri

Torna su
ModenaToday è in caricamento