Anche il Maccherone al pettine mirandolese entra fra i prodotti certificati

In attesa delle Fiere si fa festa nelle valli mirandolesi, dove la tipica pasta all'uovo gode da ora in poi di un riconoscimento ufficiale

Il Maccherone al Pettine delle Valli Mirandolesi ha ottenuto la certificazione “Tradizioni e Sapori di Modena” ed è quindi diventato un prodotto tipico del Comune di Mirandola. Lunedì 3 aprile, alle ore 17, presso la sala consigliare del municipio di Mirandola (via Giolitti 22), si terrà un incontro di presentazione del progetto di valorizzazione del territorio proposto dal Comitato del Maccherone al Pettine delle Valli Mirandolesi, che coinvolge cittadini, associazioni, attività commerciali, artigianali eno-gastronomiche e ricettive.

«Il marchio – spiegano i promotori dell’iniziativa – è un’occasione unica per promuovere il territorio e aumentare il numero di persone che lo frequentano, può contribuire a incrementare la sostenibilità economica e rigenerare le attività tradizionali attraverso la valorizzazione e la conservazione di una tradizione. Solo con una sinergia tra istituzioni, attività economiche e associazioni è possibile raggiungere un risultato proficuo per tutti e soprattutto per Mirandola durante questa fase della sua rinascita».

I prossimi appuntamenti per degustare il maccherone al pettine nella città dei Pico sono: domenica 7 maggio durante “Verde Vivo”; dal 17 al 21 maggio in occasione della Fiera; dal 14 al 16 luglio durante la Fiera di Luglio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina all'Eurospin, all'ospedale un dipendente colpito con un fucile

  • Tragedia al parco Amendola, si allontana dalla casa di riposo e annega nel lago

  • Fermata e denunciata per guida in stato di ebbrezza, chiama la sorella ma è alticcia pure lei

  • Frontale fra auto e camion, 26enne muore sulla Panaria Bassa

  • Assalto armato al portavalori, guardie rapinate all'uscita del Grandemilia

  • Acqua "del rubinetto" e tumori alla vescica, uno studio fa luce sulle correlazioni

Torna su
ModenaToday è in caricamento