Moda Makers di Carpi raduna 64 aziende nella sua VI edizione

Al VI appuntamento di Moda Makers sono attesi centinaia di visitatori da circa 40 Paesi del mondo. Il fatturato complessivo delle aziende supera i 93 milioni di euro

Continua a crescere, rispetto a maggio, Moda Makers, l’importante appuntamento delle aziende del Distretto del tessile-abbigliamento di Carpi che, riservato agli operatori del settore, in primo luogo buyers, ovvero compratori all’ingrosso e al dettaglio, da martedì 6 a giovedì 8 novembre vedrà svolgersi la sua sesta edizione. 

Saranno 64 le imprese partecipanti, per un fatturato complessivo di circa novantaquattro milioni di euro riferito al 2017 e quasi 500 dipendenti. Quella che è attualmente la principale manifestazione di moda programmata a livello italiano, e tra le più importanti a livello europeo, avrà quest’anno 13 nuovi ingressi tra le aziende partecipanti, che complessivamente operano in area regionale nel numero di 41 unità (di cui 35 nel Distretto di Carpi) mentre le restanti 23 da fuori regione. 

Le migliaia di proposte moda di confezione, maglieria, tagliato, camiceria e capispalla per l’Autunno/Inverno 2019/2020 saranno esposte sui due piani dei 2700 metri quadrati del Carpi Fashion System Center, la struttura appositamente selezionata dal Comune di Carpi come polo espositivo.


Un appuntamento, dunque, sempre più importante per il Distretto di Carpi, ma più in generale per la Regione intera. Una formula organizzativa che ha saputo far registrare una crescita costante durante tutte le cinque edizioni precedenti, sino a configurarsi, in questa sesta, come una manifestazione imprescindibile per il settore a livello nazionale. Questi risultati sarebbero tuttavia stati impensabili senza la caratteristica peculiare di Moda Makers, ovvero la solida rete formatasi tra tutti gli attori in gioco: in primo luogo la formula di progettazione ‘dal basso’, che vede gli imprenditori, seduti al Tavolo tecnico e coinvolti direttamente sia in fase decisionale che attuativa, operare a stretto contatto con enti e istituzioni, ovvero Expo Modena, che organizza Moda Makers per conto di Carpi Fashion System - il progetto di valorizzazione delle Aziende del Distretto Moda promosso dalle Associazioni Imprenditoriali del Territorio CNA, LAPAM-Confartigianato, Confindustria Emilia e dal Comune di Carpi, con il determinante contributo di Fondazione CR Carpi. 


Protagoniste di Moda Makers saranno le seguenti aziende (brand, se di diverso nome, indicato tra parentesi): A. Lisa Mood, Angela F, Anna Falk (Stilconf), Blue Moon (Blue Verona), Brillante (Brillante Bologna), Capriccioli (Simona Vignoli), Carpi Export (Paola Casarini per RossoPerla), Club Voltaire, Creazioni 2000 (Tina), Creazioni Graziella (Acquamarine Fashion), Cristina Gavioli, Cocoba Fashion House, Dani Confezioni (VLT’S by Valentina’s), Dema (Anna Cristy), Dielle (Dielle Knitwear), Donne da Sogno, Emmegi 2, Eredi Fausto Lamperti (Maglificio Lamperti Via Montenapoleone), ErreEsse Lab (T-shirt Art), Etc 2.0, Famar, GBM, Gi & Di (Acquachiara), Gigliorosso, Gil (Gisella M), Gironacci Arduino (Gironacci 1969), GlòdiModa, Goldme Italia (Il vento e la seta), Guerzon (Valentina), I Complici (By me), Idea Tessile, Il Trifoglio (Il Trifoglio Confezioni), Io e te maglierie (Nicole et Charlotte), IVI (Ivi shock), Linea Donna (Lorella Sgarbi), Mabal (Cinzia Caldi), Maglieria Paola Davoli (Paola Davoli), Maglificio Castiglioni (Annare’), Mita, Moda Milena (Le Maglie di Milly G), Mode, Mori Castello, Na.pa’, New Treconf (Elgi, Lea Bruni), On Logo, Patry Confezioni (Patry collezioni), Pour Moi (Pour Moi Maglieria Italiana), S&M Group (Elisabetta Minelli), SEA, Settepuntozero, Settimocielo, Severi Silvio, Shanti (Up to you), Sorriso, Spruzzi (Donatella de Paoli), Superior Suite (Superior Conferzioni), Tabula Rasa,  Veronica Effe, Vezzo, Walmode, Weg Fashion Group, Yulkis (Eleonora Amadei) e Zanetti Moda (Titazen).


Diversi i servizi offerti ai visitatori durante la permanenza a Carpi, tra cui parcheggio gratuito, caffetteria e pranzo, servizi di trasporto navetta e taxi da e per l’aeroporto di Bologna, la stazione AV Mediopadana di Reggio Emilia e la stazione dei treni di Modena. 

Sul sito modamakers.it è possibile preregistrarsi in modo da evitare file all’ingresso (questa procedura è consentita solo a operatori del settore, con una priorità per acquirenti o titolari di negozio o catene di negozi, anche definiti buyers); sul medesimo sito sono poi disponibili indicazioni di percorsi e distanze, suggerimenti per spostarsi e riferimenti ad alberghi e ristoranti. Lo staff organizzativo è inoltre a disposizione dei visitatori per agevolare l'arrivo dei buyers internazionali presso l'area espositiva situata nella zona industriale della città. 


Nei giorni di martedì 6, mercoledì 7 e giovedì 8 novembre Moda Makers sarà visitabile dalle ore 9 alle 18. Il taglio del nastro, alla presenza delle autorità, si terrà martedì 6 alle ore 10.30.

Potrebbe interessarti

  • Le migliori osterie di Modena. Dove gustare la cucina tradizionale

  • Come pulire il box doccia in modo efficace

  • Le migliori piadinerie di Modena

  • Come allontanare gli scarafaggi. A chi rivolgersi a Modena

I più letti della settimana

  • Grandine e vento si abbattono su Modena, trenta feriti e molti danni

  • Disastro meteo su Modena, parte la conta dei danni. Trenta feriti lievi

  • Cade dal furgone in via Giardini, muore un operaio trentenne

  • Grandine in pianura, vigneti e campi di grano devastati

  • Furti con la tecnica dell'abbraccio, caccia ad una ladra a Carpi e dintorni

  • Pioggia di multe per i camion, a Formigine intercettato un trasporto internazionale abusivo

Torna su
ModenaToday è in caricamento