mercoledì, 01 ottobre 10℃

Comunicato stampa

Arriva nel modenese la pizza in padella, aspettando quella dedicata alla città

Comunicato -  
fulvio
Inserito da fulvio 27 luglio 2012

Una curiosità che farà molto felici tutti i golosi della pizza nel piacentino. Arriverà molto presto infatti una nuova tipologia di pizza, cotta in padella, che sarà totalmente per il territorio modenese, visto il suo ripieno, che seguirà una nota ricetta della città. L'idea viene dall'azienda Artigianpiada, che sta riscuotendo un clamoroso successo nei chioschi affollati e nei bar e luoghi di ristoro attrezzati per contenere grandi folle di italiani e stranieri. Infatti nella città emiliana si sta registrando un vero e proprio boom di mercato per quanto riguarda la vendita di pizza cotta in padella, mai come quest'anno tante persone hanno richiesto questa tipologia di prodotto con all'interno una miriade di scelte di ripieno. Dopo vari test e studi di settore, Artigianpiada, che da 18 anni si occupa della produzione e distribuzione di piadine e basi per pizza, con punte di riferimento anche nel mercato estero, in Francia, Olanda e Svizzera ha notato che nel corso dei primi mesi estivi del 2012 questi prodotti vengono sempre più richieste nel mercato italiano, e tra le città che vantano le prime posizioni di vendita c'è proprio Modena e la sua provincia, tanto che dopo vari studi e accertamenti i vertici aziendali riminesi possono affermare che almeno 7 esercizi su 10 distribuiscono la pizza cotta in padella. Un passo importante in tempo di crisi che ha permesso anche di dimostrare che il cliente più fedele, dopo l'italiano è lo statunitense e lo spagnolo. Il giro di affari relativo all'Emilia e al modenese è cresciuto negli ultimi mesi di circa 20 punti percentuali nel settore della pizza in padella, con un 5% da attribuire al settore della piadina romagnola. Presto, allora, la nuova pizza in padella alla modenese, già richiesta sul mercato anche da noti ristoranti e luoghi di ristoro di alto livello. Artigianpiada sta anche portando avanti un progetto che sta portando a nuove assunzioni a tempo indeterminato, cosa che ad oggi è molto raro da trovare all'interno delle imprese italiane.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday