Ricostruzione, Confindustria: "Caro Governo, vogliamo i fatti"

Pietro Ferrari, numero uno di via Bellinzona, attacca l'Esecutivo: "Da parte di Monti ci saremmo aspettati più attenzione e un atteggiamento un pò meno ragionieristico"

Pietro Ferrari

A sei mesi dal sisma, non le manda certo a dire il Presidente di Confindustria Modena, Paolo Ferrari: “Ci saremmo aspettati dal governo qualcosa in più per un territorio a così alta capacità produttiva, ci saremmo aspettati più attenzione e un atteggiamento un pò meno ragionieristico, forse a Roma non hanno capito bene che la ricostruzione qui è un'occasione per tutto il paese, far capire che ci sono risorse per fare un'Italia più capace e produttiva”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ferrari ha voluto rimarcare l’impegno degli imprenditori colpiti che stanno personalmente rimettendo in piedi le loro attività. Poi, aggiunge il Presidente, “C'è la dolorosa questione fiscale: non abbiamo mai chiesto miraggi come il rinvio tout court né parlato di sciopero fiscale, ma chiediamo uno slittamento rateizzato dei tributi. Certo mancano ancora tasselli importanti, il Governo deve, ad esempio, assicurare alcune questioni giuridiche per istituti di credito che devono essere artefici del rilancio”. Ferrari accetta il meccanismo di triangolazione con la Cassa depositi e prestiti e l’Abi ma fondamentale è il ruolo delle banche. Smentisce così lo sciopero fiscale lanciato dalle altre associazioni di categoria (tra cui la Cna) per il mancato rinvio delle tasse a giugno 2013. A sei mesi dal sisma per Ferrari “non va tutto bene”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le creme solari pericolose per la salute: 4 sostanze fondamentali

  • L'ex Commissario Venturi si ricrede: "Il lockdown totale è stato un errore"

  • Contagio, nel modenese quattro nuovi casi e un ricovero in Terapia Intensiva

  • Covid. In Emilia-Romagna oggi 31 casi e 7 decessi

  • Carpi, da domani attivi i nuovi fotored. Presto altri quattro incroci monitorati

  • Cosa fare a Modena e provincia: 10 idee per il weekend

Torna su
ModenaToday è in caricamento