Nuovo sciopero a Cavezzo: "La Sherwin Williams deve rimanere aperta"

I lavoratori dell'azienda di proprietà di una multinazionale americana scendono di nuovo in strada per chiedere alla dirigenza di rivedere i piani e salare il sito produttivo della Bassa modenese

"Lo stabilimento Sherwin Williams deve rimanere aperto". Questo è quanto emerso dall'assemblea dei lavoratori svolta oggi alla Sherwin Williams di Cavezzo. Per i lavoratori, la rsu e le organizzazioni sindacali "è inaccettabile che lo stabilimento venga chiuso con conseguente trasferimento della produzione solo ed esclusivamente per aumentare il profitto aziendale della multinazionale americana".

"Dopo l'evento sismico Cavezzo tutta l'area Nord non possono permettersi di perdere un'altra storica attività produttiva radicata nel territorio da tanti anni, che occupa 60 lavoratori diretti e molti altri nell'indotto", sostengono le organizzazioni sindacali unitamente alla rsu e ai lavoratori, che ribadiscono la loro ferma intenzione che vada rilanciata l'attività produttiva e per questa via ritengono indispensabile che venga dato corso a tutti gli investimenti strutturali e infrastrutturali nonché ad un piano industriale che garantisca la piena capacità produttiva con conseguente mantenimento di tutti i livelli occupazionali nel sito di Cavezzo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A sostegno della vertenza Filctem CGIL e Femca CISL , proclamano lo stato di agitazione con una iniziativa di sciopero che avrà inizio martedì 18 aprile alle ore 8,00 , con un presidio davanti allo stabilimento, che proseguirà secondo modalità che verranno giornalmente definite. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Contagio. A Modena altri 14 decessi, calano gli interventi delle ambulanze

  • Test agli operatori sanitari, si parte la settimana prossima con i prelievi

  • Meteo | Impennata improvvisa delle polveri sottili, vediamo perché

  • Coronavirus. Modena rallenta, ma si aggiungono 10 decessi

  • I numeri nei Comuni: positivi e persone in isolamento in provincia di Modena

  • Contagio. Nuovi positivi in regione, oggi +713. Altri 88 decessi

Torna su
ModenaToday è in caricamento