Centraliniste licenziate, agitazione dei dipendenti del Gruppo Argenta di Carpi

Anche a Carpi i lavoratori smetteranno ogni attività dopo l'ottava ora lavorativa, a partire dal prossimo lunedì. Una forma di protesta per convincere l'azienda a ritirare i licenziamenti a carico di 14 centaliniste in diverse sedi italiane

L'assemblea dei lavoratori di Gruppo Argenta Spa di Carpi (Gruppo leader del vending), unitamente al sindacato di categoria Filcams/Cgil di Modena, ha votato ieri di aderire allo stato di agitazione proclamato a livello nazionale in tutta l'azienda a seguito del licenziamento di 14 centraliniste nelle diverse filiali italiane.

Tali licenziamenti – alcuni dei quali rientrati già nei giorni successivi - hanno colpito indiscriminatamente lavoratrici di ogni età ed anzianità aziendale, comprese lavoratrici in maternità od a pochi anni dalla pensione e sono stati anticipati dall'azienda via telegramma solo durante il weekend del 14-15 febbraio con effetto immediato a partire da lunedì 16 febbraio. Per questo motivo molte lavoratrici hanno scoperto di essere licenziate solo presentandosi al lavoro e ricevendo la lettera di licenziamento sono state rimandate a casa. 

I lavoratori di Carpi, pur se non colpiti direttamente dai licenziamenti, esprimono totale solidarietà alle loro colleghe e rigettano in modo completo ed assoluto il comportamento dell'azienda. Per questo motivo l'assemblea dei lavoratori ha votato all'unanimità il blocco di ogni attività lavorativa giornaliera successiva all'ottava ora di lavoro a partire da lunedì 9 marzo 2015. Filcams/Cgil Modena ed i lavoratori chiedono all'azienda di ritirare tutti i licenziamenti comminati in modo unilaterale e di aprire un serio confronto con le organizzazioni sindacali nazionali ove discutere della ricollocazione di tutto il personale coinvolto dalla riorganizzazione aziendale in corso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cinque emiliani contagiati, Bonaccini: "Stiamo valutando chiusura di nidi, scuole, impianti sportivi e musei"

  • Trema la pianura, scossa di terremoto MI 3.4 tra Modena e Reggio

  • Coronavirus. Tutte le scuole in Emilia-Romagna chiuse fino al 1 marzo

  • Due nuovi casi di contagio a Modena, ricoverati due famigliari del paziente carpigiano

  • Aggiornamento Coronavirus, la situazione in Emilia-Romagna. "Chi ha dubbi chiami il 118"

  • Coronavirus, raggiunta quota 47 contagi in regione. A Modena sono 8 gli ammalati

Torna su
ModenaToday è in caricamento