Futuro incerto, presidio dei lavoratori della GBS Spilamberto

Sono 25 i posti di lavoro a rischio nella ditta di Spilamberto che si trova in concordato preventivo. Oggi protesta guidata dalla Fiom/Cgil e sciopero

Contro il rischio chiusura dell'azienda, la Fiom ha proclamato sciopero per oggi, mercoledì 23 settembre, con presidio davanti ai cancelli aziendali della Gbs Spilamberto) dalle ore 8.30 alle 10.30. Continuano infatti a rimanere a rischio i 25 posti di lavoro della ditta, in concordato preventivo, nonostante gli sforzi dei lavoratori di andare incontro alle richieste avanzate sia dalla procedura concorsuale che da MV Industrial che ha in affitto Gbs.

"Ad oggi - scrivono i rappresentanti sindacali - non è arrivata nessuna comunicazione che faccia intravedere la garanzia della continuità d'impresa e dei livelli occupazionali, anzi i segnali vanno proprio dalla parte opposta in quanto MVI ha comunicato alla Fiom/Cgil l’esigenza di mettere in ferie i lavoratori per spostare alcune attività. Lo spostamento di queste attività fa presagire un forte rischio di chiusura di Gbs. E' paradossale che, dopo che i lavoratori hanno acconsentito ad un accordo complicato tra le parti (procedura e MVI), non si riesca a trovare una soluzione che permetta a 25 lavoratori di continuare a lavorare".

La Fiom ribadisce la necessità di fare il possibile per trovare un imprenditore - MVI o altro imprenditore - che sia in grado di fare una proposta migliorativa alla procedura e in grado di garantire tutti i posti di lavoro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Patente a punti. Come fare controllo e verifica del saldo

  • Furto in casa a Vignola, setacciati i "compro oro" e denunciata una ragazza

  • Sanità. Lo screening prenatale NIPT diventerà gratuito per tutte le donne in gravidanza

  • Contromano in Tangenziale, un agente salta in guardrail e lo blocca

  • Policlinico di Modena. Da Gennaio al via l'ambulatorio specializzato sulla paralisi facciale

Torna su
ModenaToday è in caricamento