Licenziamenti collettivi, sciopero improvviso alla Edis di Modena

L'azienda di figurine, fondata da Panini 30 anni fa e poi ceduta, si appresta a licenziare 55 dipendenti su 92. Oggi sciopero guidato dalla Cgil, che ha incontrato i vertici aziendali chiedendo l'attivazione degli ammortizzatori sociali

Nella mattinata di oggi i lavoratori della Edis di Modena hanno deciso di incrociare le braccia e dichiarare immediatamente sciopero.  Una reazione giunta al termine di un'assemblea sindacale conseguente alle dichiarazioni dell'azienda, che ha annunciato l'esubero di 55 dipendenti con l'intenzione di aprire immediatamente una procedura di licenziamento collettivo e rifiutandosi di utilizzare gli ammortizzatori sociali a disposizione per gestire la situazione di crisi. 

Ieri pomeriggio si era svolto l'incontro con la Direzione per affrontare il tema del piano industriale per i prossimi anni. Il piano era da tempo oggetto di discussioni tra le parti dopo che, nel corso del 2016, l'azienda aveva cambiato proprietà. La Edis, azienda presente sul territorio da oltre 30 anni, è infatti stata ceduta dal proprietario, Antonio Panini - erede della celebre famiglia, fondatrice dell'impero delle figurine modenesi - ad una ditta concorrente, la Cartotecnica Sinigaglia con sede in provincia di Rovigo. Al momento della cessione (luglio 2016) Edis contava oltre 100 dipendenti (oggi i lavoratori sono 92) ed era azienda leader nazionale nel settore della lavorazione delle figurine per conto terzi.

L'adesione allo sciopero, spiega la Slc/Cgil, è stata del 100% dei dipendenti, che hanno manifestato con un improvvisato presidio davanti ai cancelli di via Tacito. La Rsu aziendale, accompagnata dal rappresentante sindacale, ha richiesto un breve incontro con il direttore chiedendo allo stesso di illustrare alla proprietà la posizione delle lavoratrici e dei lavoratori che consistono nella riapertura del confronto prevedendo l'utilizzo di ammortizzatori sociali, una gestione degli esuberi su criteri condivisi e non unilaterali, un piano di rilancio della Edis.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Telefonate mute e squilli dalla Tunisia, anche a Modena boom di truffe "ping calls”

  • Tortellini e gnocco fritto nel cuore della City, "Bottega Modena" sbarca a Londra

  • Rubati i dati di 3 milioni di clienti Unicredit, preoccupazione anche Modena

  • "Buonasera, io sarei ricercato", ladro ventenne si presenta in caserma con la madre

  • Sorpreso a bordo di un'auto rubata con un documento falso, arrestato un 38enne

  • Incidente senza gomme da neve? A Sassuolo si dovrà pagare "il disturbo" alla Polizia Municipale

Torna su
ModenaToday è in caricamento