Provincia in agitazione, i dipendenti contro il rischio precariato

Mentre incombono i tagli all'ente, i sindacati chiedono di stabilizzare i lavoratori. Dopo l'assemblea si aspetta il dialogo con il Prefetto

"Esiste una seria preoccupazione su quale sarà il futuro per i dipendenti precari, circa una ventina sul totale di 400, ancora senza un piano di stabilizzazione". I sindacati confederali lanciano l'allarme oggi sul personale della Provincia di Modena, a sua volta considerato a rischio per via dei tagli alla Legge di stabilita'. I dipendenti della Provincia, riuniti in assemblea sindacale il 14 novembre scorso insieme con Rsu e sindacati di categoria, hanno deciso l'attivazione dello stato di agitazione per contestare la stessa legge.

I lavoratori, quindi, si dicono ora in attesa della convocazione da parte del prefetto dei loro rappresentanti sindacali (funzioni pubbliche) e chiedono "l'estensione della vertenza in ambito regionale e nazionale". (DIRE)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavoro nero, sospesa l'attività di una pizzeria di Maranello

  • Scappa di casa a soli 10 anni, ritrovato in stazione in piena notte

  • Licenziati due dipendenti della Polcart, i colleghi minacciano lo sciopero

  • Al supermercarto con il contenitore per alimenti portato da casa, a Modena si sperimenta

  • Memoria. Medaglia d'Onore per Giovanni Carlo Rossi, papà di Vasco

  • Cocaina nascosta in auto, arrestato un pluripregiudicato in via Puccini

Torna su
ModenaToday è in caricamento