Torna Terra Ceramica, il ciclo di eventi su design, innovazione e creatività del Distretto

Un ciclo di eventi con tema centrale il "Design" con destinatari principali di questi eventi saranno architetti e professionisti provenienti da Emilia Romagna, Veneto, Lombardia, Toscana

Il 15 e 16 marzo 2019 si conclude l'evento pilota Terra Ceramica la cui prima parte si è svolta in ottobre 2018.  Questo evento chiude una fase di sperimentazione iniziata nel 2014 (data di nascita di Ceramicland) con lo scopo di sperimentare nuove sinergie tra sistema manifatturiero e sistema territoriale.  Focus di questa edizione sarà il tema del Design   applicato nelle sue varie declinazioni: product design,  design management, urban design  e job design applicato alla formazione permanente.  Il tema del Design sarà affrontato attraverso workshop, seminari e laboratori che saranno guidati da designers ed architetti di livello nazionale ed internazionale. Destinatari principali di questi eventi saranno architetti e professionisti provenienti da Emilia Romagna, Veneto, Lombardia, Toscana a cui verranno riconosciuti crediti formativi. Alcuni seminari sono aperti al pubblico (Marazzi e Marca Corona), studenti (Target group), iscrizione fino ad esaurimento posti (Stars & Cows).

IL PROGRAMMA IN DETTAGLIO

Questo secondo evento è organizzato dal Comune di Sassuolo in collaborazione con Confindustria Ceramica ed è stato reso possibile grazie al contributo di importanti soggetti istituzionali ed economici: BPER, Camera di Commercio di Modena, Edi.Cer, Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, ceramica Marazzi, ceramica Marca Corona, Stylgraph, Target Group. Il sostegno all’evento si è concretizzato anche grazie alla collaborazione tra i Comuni di Casalgrande, Castellarano, Fiorano Modenese, Formigine e Maranello, il coworking d’impresa Stars & Cows, le associazioni di Categoria CNA, Lapam, Confcommercio, Confesercenti, ed il patrocinio della Regione Emilia Romagna. Mediapartner sarà TRC. Focus di questa edizione sarà il tema del Design   applicato nelle sue varie declinazioni: product design,  design management, urban design  e job design applicato alla formazione permanente.  Il tema del Design sarà affrontato attraverso workshop, seminari e laboratori che saranno guidati da designers ed architetti di livello nazionale ed internazionale. 

Destinatari principali di questi eventi saranno architetti e professionisti provenienti da Emilia Romagna, Veneto, Lombardia, Toscana a cui verranno riconosciuti crediti formativi. Alcuni seminari sono aperti al pubblico (Marazzi e Marca Corona), studenti (Target group), iscrizione fino ad esaurimento posti (Stars & Cows). Questo secondo evento costituisce anche una importante occasione per far conoscere il  patrimonio storico e culturale del territorio: dal complesso monumentale del Palazzo Ducale al Museo Bertozzi e Casoni, da Piazza Piccola con l’antica drogheria Roteglia alla Villa Vigarani Guastalla, dal Museo Manodopera al Museo Marca Corona, dalle rotonde disegnate dalle archistar a Casalgrande al Crogiolo Marazzi. 

In pratica si vuole cogliere l’occasione per iniziare a sperimentare un prodotto di Turismo Industriale che nello specifico è stato denominato Ceramicland tour. L’idea di base di Terra Ceramica è infatti quella di favorire la consapevolezza che il turismo industriale possa rappresentare un valore  strategico per il  territorio e per il suo sistema manifatturiero. Il progetto mira a ricongiungere le due anime, turistica e industriale, del Distretto Ceramico: da una parte il Polo ceramico con le sue imprese produttive e dall’altra la vocazione storica, archeologica, paesaggistica del territorio. Un mix di percorsi che porta, quindi, il cittadino, il turista ma anche il professionista a contatto diretto anche con le imprese e i prodotti valorizzando la conoscenza della storia produttiva e della cultura industriale del nostro territorio. 

Un approccio principalmente culturale: il turismo industriale va oltre i consueti itinerari di interesse artistico ed enogastronomico perché il patrimonio industriale legato al turismo, inteso sia come archeologia industriale che come industria vivente, è una nuova chiave di lettura, una prospettiva diversa che permette di apprezzare il territorio anche da punti di vista alternativi. La prima edizione di Terra Ceramica raccoglie la sintesi delle sperimentazioni fatte nell’ambito di Ceramicland, strategia partita nel 2014 con l’intento di offrire una nuova immagine del Distretto e si intreccia da un lato con strategie regionali per arrivare a costituire il Cluster Regionale Emiliano Romagnolo della Ceramica (territorio sassolese,  territorio faentino, territorio ravennate) e dall’altro con strategie nazionali quali quella messa in campo da Confindustria Ceramica, Fondazione MIC (Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza), AiCC (Associazione italiana città della ceramica) e Centro Ceramico che nel 2017 e per tutto il 2018 hanno collaborato per il progetto di mappatura nazionale della ceramica denominato “Mater Ceramica”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Economia

    Welfare aziendale a Modena, ancora una grande occasione mancata per i lavoratori?

  • Cronaca

    Incendio a San Prospero, devastato il Bar Secret su via Canaleto

  • Attualità

    Test superato per le barriere antinondazione, oltre mezzo chilometro montato in tre ore

  • Cronaca

    Incidente tra due furgoni in piena notte, due morti in Autosole

I più letti della settimana

  • Ciclista investito e ucciso da un'auto sulle colline di Marano

  • Auto abbatte il semaforo e si schianta contro un bar, paura alla Crocetta

  • Cake Star di Real Time fa tappa a Modena per scoprire le migliori pasticcerie della città

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Rapina a mano armata alla Coop, tre banditi scappano con l'incasso

  • Auto fuori strada, morto un 44enne. Bloccata la Modena-Sassuolo

Torna su
ModenaToday è in caricamento