Vacanze in Grecia? Un vademecum Adiconsum per i turisti

Adiconsum Modena affronta il tema più che mai all'ordine del giorno delle vacanze nella Grecia a rischio default. Con i rubinetti chiusi, i contanti tornano di moda, così come le polizze assicurative

Nessun allarmismo, ma un po’ di attenzione non guasta. La crisi greca che fa tremare l'eurozona rischia di avere ripercussioni concrete anche sui turisti che hanno scelto le isole dello Ionio o le città dell'entroterra come meta per le loro vacanze estive. "Oltre a bancomat e/o carte di credito, portare soldi in contanti, passaporto ed eventualmente stipulare un’assicurazione a copertura dei rischi. Per eventuali criticità con agenzie di viaggio e tour operator, contattare le nostre sedi". Sono i consigli che l’Adiconsum di Modena (l’associazione dei consumatori della Cisl) rivolge ai turisti che decidono di trascorrere le vacanze in Grecia.

"A seguito delle numerose segnalazioni pervenute nei giorni scorsi alle nostre sedi - afferma la responsabile modenese di Adiconsum Adele Chiara Cangini - riteniamo che possa essere di aiuto ai consumatori un breve vademecum su come muoversi in Grecia, vista l’instabilità della situazione politico-economica nel Paese". A differenza di quanto consigliato di solito, è bene partire anche con un po’ di contanti (il limite massimo è di 10 mila euro a persona), perché bancomat e carte di credito potrebbero avere una limitata operatività. Oltre alla carta d’identità, bisogna portare con sé anche il passaporto, nell’ipotesi remota che la Grecia dovesse uscire dall’Ue. È bene valutare anche l’eventualità di sottoscrivere una polizza assicurativ ~a copertura dei rischi.

L’Adiconsum aggiunge anche che prima di partire è consigliabile consultare il sito www.viaggiaresicuri.it, il servizio fornito dal Ministero degli Esteri per verificare se è in vigore un eventuale “sconsiglio”. "Si ricorda che in caso di acquisto di un pacchetto viaggio per la Grecia, sarà il tour operator a rispondere di eventuali problemi – sottolinea Adele Chiara Cangini - I consumatori possono rivolgersi alle sedi territoriali Adiconsum per l’assistenza e per attivare un’eventuale conciliazione". In caso di problemi con gli operatori commerciali locali occorre, invece, rivolgersi al Cec (Centro europeo consumatori) Italia incaricato dall’Ue di dirimere i contenziosi transfrontalieri..

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro alle porte di Pavullo, muore in auto un ragazzo di 19 anni

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Carnevale 2020, tutti gli appuntamenti di Modena e provincia

  • Manovre scorrette alla guida, parte la campagna di controlli della Municipale

  • Richiesta di concordato preventivo per la Goldoni Arbos, scatta lo sciopero

  • Rientrato il 29enne di Finale Emilia, ricerche sospese

Torna su
ModenaToday è in caricamento