Galleria Estense: "Otello-Desdemona-Iago" per "Le stanze delle muse"

Giovedì 9 giugno 2016, alle ore 20.30, presso la Galleria Estense di Modena, in Largo Sant’Agostino 337, andrà in scena il primo di due spettacoli di prosa e danza programmati all’interno delle serate di apertura straordinaria della Galleria Estense per la valorizzazione del patrimonio culturale e dedicati al grande drammaturgo inglese William Shakespeare (1564-1616) in occasione del quarto centenario della scomparsa.

La Compagnia STED – Teatro, diretta da Tony Contartese, presenta O.D.I. Otello-Desdemona-Iago, liberamente tratto dall’Otello di Shakespeare, uno spettacolo a 360 gradi dove lo spettatore è seduto intorno alla scena, mentre al centro si svolge l’azione scenica. “Il lavoro – spiega il regista Tony Contartese, in scena nei panni di Iago – cerca di recuperare la tragedia attraverso il percorso vitale dei personaggi, nelle loro virtù e debolezze, nei loro giudizi e pregiudizi, nelle loro convinzioni, lasciando ad ognuno il proprio percorso. Non c’è una chiave interpretativa, ogni attore vive sulla scena la propria passione vendicativa, il proprio turbamento d’anima, il proprio cammino d’amore e innocenza, il proprio sacrificio e la propria angoscia d’insoddisfazione. Non c’è spazio per la salvezza: il pensiero diventa parola, per mutarsi a sua volta in azione o meglio tragedia”.

Sted-Teatro è una compagnia di teatro, diretta da Tony Contartese, creatasi a Modena all’interno dell’Associazione Culturale Sted nel 1995. Tony Contartese, diplomatosi come attore nel 1992 presso la Scuola di Teatro Alessandra Galante Garrone di Bologna, da anni lavora con giovani attori formatisi all’interno del suo centro teatrale e non, producendo e proponendo progetti di ricerca. Collabora anche con scuole, istituzioni, associazioni e realtà carcerarie, concentrando il suo impegno sull’uso del teatro come possibile strumento pedagogico e terapeutico. Ecco allora anche l’avvicinamento sempre più stretto al linguaggio corporeo della danza, dove il gesto o la coreografia codificano in maniera più efficace ed immediata un pensiero o addirittura un’immagine.

In scena, insieme a Contartese nella parte di Iago, Marco Marzaioli nella parte di Otello e Matilde Pietrangelo in quella di Desdemona.

Il prossimo appuntamento della rassegna, previsto per giovedì 16 giugno alle ore 20.30, è uno spettacolo a due voci dedicato alle donne. Franca Lovino e Chiara Albonico leggeranno brani tratti dalla letteratura al femminile.

L’ingresso allo spettacolo è di euro 4 intero; euro 2 ridotto.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Auditorium Ferrari di Maranello, il cartellone della stagione 2019/2020

    • dal 7 novembre 2019 al 7 aprile 2020
    • Auditorium Enzo Ferrari
  • "A la Dmanga dap mezdé", rassegna di spettacoli dialettali a Castelnuovo

    • dal 12 gennaio al 2 febbraio 2020
    • Circolo Arci Ex-Stazione
  • Allo Storchi "Ditegli sempre di sì" di Eduardo De Filippo con la regia di Roberto Andò

    • dal 23 al 26 gennaio 2020
    • Teatro Storchi

I più visti

  • "Keine Papiere. Senza le carte di identità", in mostra la street art che diventa impegno sociale

    • Gratis
    • dal 13 settembre 2019 al 15 febbraio 2020
    • Biblioteca Poletti
  • Un nome, un destino: inaugura a Palazzo dei Musei la mostra "Nomen Omen"

    • Gratis
    • dal 13 settembre 2019 al 15 febbraio 2020
    • Palazzo dei Musei
  • Auditorium Ferrari di Maranello, il cartellone della stagione 2019/2020

    • dal 7 novembre 2019 al 7 aprile 2020
    • Auditorium Enzo Ferrari
  • "Piccoli Tesori di Latta", inaugura nella Chiesa di San Carlo la mostra di giochi d'epoca

    • Gratis
    • dal 7 dicembre 2019 al 2 febbraio 2020
    • Chiesa di San Carlo
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ModenaToday è in caricamento