Teatro Pavarotti, i virtuosi italiani e il clarinetto di Alessandro Carbonare

Si terrà questa sera lunedì 22 febbraio 2016 alle 21 al Teatro Comunale Luciano Pavarotti di Modena l’atteso appuntamento concertistico con I Virtuosi Italiani diretti dal primo violino Alberto Martini e affiancati dal clarinetto solista di Alessandro Carbonare, virtuoso di fama internazionale.

Al centro del programma il Concerto per clarinetto K 622 di Mozart, preceduto dalla Serenata notturna K. 239, dello stesso autore, e seguito dalla Quinta Sinfonia di Franz Schubert.

L’orchestra de I Virtuosi Italiani, nata del 1989, è considerata una delle formazioni più attive e qualificate in Italia e all’estero. Ospiti del Teatro alla Scala, del Maggio Musicale Fiorentino, del Teatro La Fenice e dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia hanno suonato alla Royal Albert Hall di Londra, in Polonia, Paesi Baltici, Finlandia, Russia, Tunisia, Iran, Corea, Cina, Giappone e Stati Uniti (New York, Los Angeles, Philadelphia). Ricchissima l’attività discografica, con più di 100 cd registrati per le maggiori etichette (Sony Bmg, Chandos, Emi, Tactus, Naxos, Arts, Dynamic) e oltre 400.000 dischi venduti in tutto il mondo. A fianco alle tantissime collaborazioni con solisti e direttori di fama come Michele Campanella, Katia e Marielle Labeque, Misha Maisky e Vadim Repin, il gruppo si è distinto anche per versatilità e apertura verso altri generi musicali, suonando con Chick Corea, Goran Bregovic, Michael Nyman, Franco Battiato, Uri Caine, Paolo Fresu e Richard Galliano.

Alessandro Carbonare, clarinettista fra i più apprezzati a livello internazionale, è primo clarinetto dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia dal 2003, dopo aver occupato per quindici anni il posto di primo clarinetto solista all’Orchestre National de France. Sempre nel ruolo di primo clarinetto ha collaborato  con i Berliner Philarmoniker, la Chicago Symphony e la Filarmonica di New York. Al di fuori dell’ambito classico si è esibito con musicisti quali Enrico Pieranunzi e Stefano Bollani. Su personale invito di Claudio Abbado è stato primo clarinetto nell’Orchestra del Festival di Lucerna e nell’Orchestra Mozart con la quale, sempre sotto la direzione di Abbado, ha registrato per la Deutsche Grammophon il Concerto K. 622,  lavoro che ha vinto il 49° Record Academy Awards 2013.
 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Grandezze & Meraviglie, fino a dicembre tanti appuntamenti con il Festival Musicale Estense

    • dal 28 agosto al 22 dicembre 2019
  • "Gospel sotto la stella", concerto benefico in Santa Caterina

    • 15 dicembre 2019
    • Chiesa di Santa Caterina
  • Fabio Concato in concerto al Teatro Storchi di Modena

    • 14 dicembre 2019
    • Teatro Storchi

I più visti

  • McCurry, 70 immagini scattate in ogni angolo del mondo dedicate alla passione per la lettura

    • dal 13 settembre 2019 al 6 gennaio 2020
    • Palazzo dei Musei, Sala Mostre e Gallerie Estensi
  • Parva Naturalia, in Piazza Grande il tradizionale mercatino d’un tempo con le strenne di Natale

    • Gratis
    • dal 7 al 23 dicembre 2019
    • Piazza Grande Modena
  • Psicologia tibetana, meditazione, intelligenza emozionale: Conferenze e Workshop Gratuito

    • Gratis
    • dal 16 ottobre 2019 al 22 gennaio 2020
    • CEA
  • Il Capodanno 2020 in Piazza Roma diventa “La Notte della Taranta"

    • Gratis
    • 31 dicembre 2019
    • Piazza Roma
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ModenaToday è in caricamento