Concerti Gli Amici della Musica di Modena al Teatro delle Passioni

Dopo il grande successo delle scorse cinque edizioni, torna l'appuntamento con AdAdM (Amici degli Amici della Musica); l'evento, organizzato dagli Amici della Musica di Modena e condotto da Claudio Rastelli, direttore artistico AdM, si terrà al Teatro delle Passioni di Modena sabato 27 aprile dalle 17:00 alle 23:00.

Le linee generali sono le stesse che hanno dato ottimi frutti negli anni scorsi: sei ore di continua interazione tra artisti e pubblico, con musica, presentazioni, lezioni-concerto, dialoghi, progetti, idee e sorprese. Il ricchissimo menù propone, nella prima parte, il collettivo di compositori e strumentisti bolognesi In.Nova Fert, che parleranno con il pubblico della propria ricerca artistica, di come intende il proprio rapporto con la “tradizione” e dei prossimi importanti progetti che vedranno protagonista il collettivo; seguirà quindi il pianista Emanuele Arciuli, interprete di fama internazionale, vincitore nel 2011 del Premio “Abbiati” come solista, ma anche scrittore e divulgatore: risulta infatti tra gli autori del manuale “Il Pianoforte”, di recente uscita per la EDT, e illustrerà la vita e il lavoro del pianista concertista spiegandone le dinamiche della professione. Completano la prima parte degli interventi l'esibizione del duo formato da Francesco Platoni, primo contrabbasso dell'Orchestra Nazionale della RAI, e Federico Nicoletta, talentuoso pianista già ospite delle stagioni AdM (che proporranno un capolavoro del pianismo romantico come la Sonata op.111 di Beethoven e alcune “istantanee” dalla contemporaneità con brani di Scodanibbio e Gubajdulina) e infine il liutaio Bernard Neumann, uno dei massimi esponenti della liuteria contemporanea, che illustrerà la concezione costruttiva degli strumenti ad arco da Amati e Stradivari fino ai nostri giorni, raccontando aneddoti e riflettendo sulla concezione del suono del costruttore e dello strumentista. La seconda parte di AdAdM prenderà il via con la presentazione di due libri di Guido Giannuzzi (fagottista della Filarmonica di Bologna e scrittore), dedicati a Satie e al pianista “dimezzato” Paul Wittgenstein e si chiuderà con il trio di violoncellisti Elizabeth Wilson, Rohan De Saram e Claudio Pasceri, destinatari/dedicatari di numerosi brani, che racconteranno il rapporto tra compositore e concertista ed eseguiranno brani nati dal contatto diretto con i compositori più importanti del Secondo Novecento.

L'ingresso è libero.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • “Vita dei grandi nella musica”: quattro appuntamenti per conoscere la musica classica

    • dal 27 gennaio al 6 aprile 2020
    • Centro 'Via Vittorio Veneto’
  • Paesaggi sonori e strumenti naturali, "Salto nel Suono" torna a Nonantola con un evento speciale

    • solo oggi
    • Gratis
    • 19 febbraio 2020
    • Fonoteca Comunale
  • Gli Elefunky alla festa di carnevale del Capolinea

    • 21 febbraio 2020
    • Capolinea

I più visti

  • Il Carnevale vien di notte, a Formigine i carri sfilano (anche) al calar del sole

    • da domani
    • Gratis
    • dal 20 al 25 febbraio 2020
    • Centro Storico
  • Arte. Marina Abramović / Estasi al Teatro Anatomico di Modena

    • dal 8 marzo al 30 giugno 2020
    • Teatro Anatomico
  • Auditorium Ferrari di Maranello, il cartellone della stagione 2019/2020

    • dal 7 novembre 2019 al 7 aprile 2020
    • Auditorium Enzo Ferrari
  • "9 Gennaio 1950- 9 Gennaio 2020: la memoria della città", in mostra ad AGO

    • dal 9 gennaio al 8 marzo 2020
    • AGO Modena Fabbriche Culturali
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ModenaToday è in caricamento