Concerti. James Senese porta le sonorità di "Napoli Centrale" ai Giardini Ducali

Arriva a Modena un artista che per tanti è un’autentica “leggenda vivente”. Collaboratore e grande amico dell’indimenticato e indimenticabile Pino Daniele, in cinquant’anni di musica, ha attraversato trasversalmente la canzone leggera italiana, il funk-jazz, il grande cantautorato. James Senese con “Napoli Centrale” suona nel verde dei Giardini Ducali di Modena, a ingresso libero per tutti, sabato 13 luglio alle 21, nel programma della rassegna “Giardini d’Estate”, a cura di Studio’s.

Il concerto live si svolge nell’ambito dell’Estate modenese organizzata dal Comune con Fondazione Cassa di risparmio di Modena ed Hera (main sponsor dei Giardini).

La storia di James, che oggi ha 74 anni, incomincia nel 1945. Fine della Seconda guerra mondiale, le truppe tedesche e fasciste si arrendono, mentre il 6 gennaio, nel quartiere di  Miano (Napoli), nasce Gaetano, figlio di un soldato afroamericano di nome James Smith e di una mamma napoletana di nome Anna Senese. Gaetano Senese in arte James, inizia giovanissimo la sua carriera di sassofonista.

“Sono nato nero e sono nato a Miano – dice di sé Senese nel libro “Je sto cca” -suono il sax tenore e soprano, lo suono a metà strada tra Napoli e il Bronx, studio John Coltrane dalla mattina alla sera, sono innamorato di Miles Davis, dei Weather Report e in più ho sempre creato istintivamente, cercando di trovare un mio personale linguaggio, non copiando mai da nessuno… il mio sax porta le cicatrici della gioia e del dolore della vita”.

Dopo le esperienze degli inizi di carriera, nel 1975 James Senese con Franco Del Prete fonda i Napoli Centrale (il nome è quello della stazione ferroviaria). Il quartetto è composto da James al sax e voce, Franco alla batteria, Mark Harris al Piano Fender e Tony Walmsley al basso. Nei concerti per un breve periodo al basso suona un giovanissimo Pino Daniele. A fine ‘79 il gruppo si scioglie per la prima volta e James inizia la collaborazione con Pino, che nel frattempo ha iniziato la carriera solista. Fra i due si stringerà una forte amicizia e collaborazione, dalla quale Daniele prenderà spunto, grazie all’esperienza coi Napoli Centrale per quella sua particolare fusione musicale fatta di America, Africa e mediterraneo. James parteciperà con il suo magico sassofono a “Nero a metà” e “Vai mò” e altri brani. Nel 2018, per i 50 anni di carriera, l’instancabile artista partenopeo pubblica il doppio cd live “Aspettanno ‘O Tiempo”, per Ala Bianca/Warner Music Italia.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • “Vita dei grandi nella musica”: quattro appuntamenti per conoscere la musica classica

    • dal 27 gennaio al 6 aprile 2020
    • Centro 'Via Vittorio Veneto’

I più visti

  • "Keine Papiere. Senza le carte di identità", in mostra la street art che diventa impegno sociale

    • Gratis
    • dal 13 settembre 2019 al 15 febbraio 2020
    • Biblioteca Poletti
  • Un nome, un destino: inaugura a Palazzo dei Musei la mostra "Nomen Omen"

    • Gratis
    • dal 13 settembre 2019 al 15 febbraio 2020
    • Palazzo dei Musei
  • Auditorium Ferrari di Maranello, il cartellone della stagione 2019/2020

    • dal 7 novembre 2019 al 7 aprile 2020
    • Auditorium Enzo Ferrari
  • "Piccoli Tesori di Latta", inaugura nella Chiesa di San Carlo la mostra di giochi d'epoca

    • Gratis
    • dal 7 dicembre 2019 al 2 febbraio 2020
    • Chiesa di San Carlo
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ModenaToday è in caricamento