Cisco presenta il suo nuovo album autoprodotto e si affida al crowdfuding

Partita la campagna di raccolta fondi online per il nuovo disco "Indiani e Cowboy"

"È con molta emozione che mi accingo a raccontarvi questa mia avventura che mi vedrà impegnato nei prossimi mesi di inizio 2019...un nuovo disco che si intitolerà "Indiani & Cowboy". Parte così il messaggio di Cisco ai sostenitori della sua ultima fatica discografica a cui chiede di aiutarlo a esaudire un sogno, quello di lavorare con il produttore americano Rick Del Castillo, un texano d’adozione, il “braccio sonoro” di un regista di culto come Robert Rodriguez, uno di quelli in grado di cambiare le sorti di una canzone.

La campagna su Becrowdy - "I dischi ormai vengono fatti con l’aiuto di tutti, ed è per questo che idealmente vi chiedo di salire con me su quell’aereo che mi porterà dall’altra parte del mondo, e costruire tutti assieme questo progetto sostenendo la mia campagna di crowdfunding".

"Indiani e cowboy" sarà un disco di frontiera in grado di raccogliere le contraddizioni della nostra società, un disco capace di caricarsi sulle spalle temi che da sempre toccano dal vivo quelli "come Noi che ancora non riescono ad accettare quest’orda di cambiamento e di imbarbarimento!"

Mischiare le radici emiliane con un suono americano, dare vita a un miscuglio di contrasti sonori e dare alle stampe qualcosa che non sia rivolto al passato ma che tocchi il presente l'obiettivo dell'album.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Indagine sui prezzi nei supermercati: Esselunga e Coop si dividono la spesa online

  • Secchia e Panaro in piena, i ponti restano chiusi. Si contano i danni per gli allagamenti

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Niente comizio in centro per Salvini. E le "sardine" si spostano in Piazza Grande

  • Il Panaro raggiunge livelli ciritici, chiude via Emilia. La situazione della viabilità

  • Salvini arriva a Modena, Anche sotto la Ghirlandina scatta la mobilitazione delle "sardine"

Torna su
ModenaToday è in caricamento