Curiosità Modenesi | Le 5 cose che non sapevi su Vasco Rossi

In occasione della consegna delle Chiavi della Città al Blasco, vi proponiamo 5 curiosità che probabilmente non conoscete del noto cantante di Zocca

Sarà una giornata importante quella di domani per la città di Modena, infatti Vasco Rossi, dopo il successo del Modena Park, otterrà la cittadinanza modenese, con le autorità che consegneranno al Blasco le Chiavi della Città. In occasione vi proponiamo 5 curiosità che probabilmente non conoscete del noto cantante di Zocca

UN VINCENTE GIA' DA BAMBINO. Non tutti lo sanno, ma a 12 anni, il Blasco vinse l'Usignolo d'oro, ovvero una manifestazione canora simile allo Zecchino d'Oro, grazie ad una canzone, "Come nelle fiab". E riportando quanto detto da un giornale locale, secondo ostangeweb.com, scrisse: "Ha vinto un bambino autodidatta di Zocca, che ha sicuramente imparato a cantare portando le pecore al pascolo…".

UN BAR CON UNA STATUA DEDICATA A VASCO ROSSI. Il Bibap è uno dei bar più noti di Zocca, qui molto spesso veniva Vasco, anche se il motivo per cui il pellegrinaggio di un fan del cantante non può prescindere da questo luogo è il fatto che al suo interno si trova una stella con sopra l'autografo di Vasco e una statua che lo raffigura. E ovviamente questo luogo si unisce a quelli più noti, come per esempio la casa natale, o la casa in cui vive nella frazione di Verrucchia o ancora il primo Punto Radio a Monteombraro.

L'ISTITUTO A VASCO ROSSI, UN ERRORE. Un istituto è stato intitolato erroneamente a Vasco Rossi, il punto è che in realtà doveva essere intitolato a Vasco Corsi. Corsi è un partigiano morto in Francia nel 1994, abitante di Calcinaia (Pisa) dove appunto risiede tale istituto.I responsabili hanno corretto solo tre giorni dopo, tuttavia è curioso che la madre di Vasco Rossi di cognome faccia proprio Corsi. 

L'AUTOGRAFO A FRANK SINATRA. Forse i fans sanno che Vasco Rossi è da sempre un grande fan di Frank Sinatra, ma non tutti sanno quanto accadde nel 1991 al concerto del cantante americano di The Voice a Milano. In quell'occasione, il Blasco tentò di raggiungere Sinatradietro le quinte per chiedergli un autografo. Inizialmente Sinatra lo fece allontanare ma lo richiamò subito dopo, perché Pier Quinto Carreggi, produttore e organizzatore di concerti dell’epoca, gli spiegò di chi si trattava. Vasco ottenne così l’autografo.

LE LENZUOLA DI BRIGITTE BARDOT. Vasco ha acquistato, nel 1982, in un’asta promossa da Brigitte Bardot, le lenzuola che una volta appartenevano alla stessa attrice. La Brigitte è una donna che, soprattutto in passato, è stato nei sogni di tutti…figuriamoci in quelli di Vasco. Addirittura a tredici anni scappò da Zocca per giungere Roma, dove ella era impegnata a girare le scene del film “Il disprezzo”. Riuscì perfino ad intrufolarsi sul set e a vederla da vicino, ricevendo perfino l’autografo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiude anche la Cornetteria: "Queste regole impediscono di lavorare"

  • Coronavirus, tornano a crescere i casi in regione. "Stiamo testando gli asintomatici"

  • Cosa fare a Modena e provincia: 10 idee per il weekend

  • Contagio, due nuovi casi a Carpi e Castelvetro. Deceduta una 54enne

  • Auto ribaltata dopo un tamponamento in via Giardini, un ferito a Formigine

  • Fase 3. Unimore prevede lezioni solo online almeno fino alla primavera 2021

Torna su
ModenaToday è in caricamento