Modena Nerd, alla fiera anche una Ghirandina alta 8.000 mattoncini Lego

L’associazione Mo.C.Bricks ha realizzato un’opera di 180 cm di altezza: “E’ un modo per celebrare la nostra città”. C'è anche la Polivalente 87 Gino Pini ricostruita con 9000 mattoncini

Una passione senza tempo. Una passione in grado di unire grandi e piccini, dando vita a momenti in cui le differenze di età si annullano e tutti vogliono una sola cosa: costruire con i mattoncini. Il mondo dei bricks è una delle grandi attrattive della quarta edizione di Modena Nerd. Nei quiz televisivi è facile sentire la domanda “lascia o raddoppia?” e, nel caso dell’area mattoncini della convention modenese, la risposta giusta sarebbe “raddoppia!”. Il 14 e il 15 settembre infatti, nell’evento giunto alla sua quarta edizione – che si svolge anche grazie alla costante e proficua collaborazione tra ModenaFiere e il Comune di Modena – lo spazio dedicato ai mattoncini sarà molto più ampio: 900 metri quadrati che accoglieranno le straordinarie opere create dai migliori costruttori italiani. E a queste si aggiungono le aree gioco, in cui adulti e bambini potranno mettere alla prova la propria fantasia.

Svetterà in particolare una costruzione dedicata alla Ghirlandina, importante simbolo della città di Modena, a 700 anni esatti dal suo completamento. La cuspide ottagonale venne infatti inaugurata nel 1319 e, dal 1997, l’Unesco ha inserito la Torre Civica, insieme al duomo e alla Piazza Grande di Modena, nella lista dei siti italiani patrimonio dell’umanità.

L’opera esposta a Modena Nerd è stata realizzata dalla “Mo.C.Bricks. a.p.s.”, un’associazione composta da amici legati dalla passione in comune per i famosi mattoncini colorati: «In occasione dell’anniversario dei 700 anni dal completamento della cuspide ottagonale e quindi della “Ghirlandèina” che ancora oggi ammiriamo - hanno affermato i ragazzi di Mo.C.Bricks -  l’associazione ha voluto celebrare la nostra città e il nostro patrimonio culturale, riproducendo questa meraviglia dalle balaustre “leggiadre come ghirlande”».

L’opera è stata realizzata in pochissimo tempo e quello che ha dato agli associati la voglia di cimentarsi nella costruzione di un’opera di 180 cm di altezza, formata da più di 8 mila pezzi assemblati in 8 mesi di lavoro, è stato lo spirito di appartenenza alla città di Modena, a quelle che sono le sue tradizioni più solide, oltre alla volontà di rendere omaggio a quei luoghi che ognuno può aver frequentato tante volte, senza però riuscire mai ad ammirarne anche i piccoli dettagli.

“È per noi un onore presentarla in esclusiva alla fiera di Modena - hanno voluto sottolineare gli associati di Mo.C.Bricks. -  e vogliamo invitare tutti a partecipare a quella che sarà una festa per grandi e piccoli!”.

La riproduzione della Ghirlandina non sarà la sola opera in grado di catturare l’attenzione nell’area bricks di Modena Nerd. Saranno presenti anche gli amici della Polivalente 87 & Gino Pini di Modena,  con una realizzazione inedita, scaturita dalla passione di un socio, Gabriele Del Bianco, consistente in una istallazione di circa 9000 pezzi montati in oltre 4 mesi di lavoro che riproduce la stessa Polisportiva, la sua struttura architettonica e il grande giardino, che ogni giorno accoglie un pubblico di tutte le età. 

Ci saranno anche la riproduzione del ponte di Oresund, un’opera che si sviluppa su oltre 7 metri lineari, la riproduzione in scala 1:1 del Terminator T-800 completamente motorizzato, la Torre nera di Isengard tratta dal “Signore degli Anelli”, inserita in un immenso diorama a tema Castle, le magiche ambientazioni di Harry Potter, i complicati movimenti dinamici e le riproduzioni dei mezzi da lavoro, le ambientazioni Space, l’immancabile City e persino il cuore di Iron Man!

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morto a soli 37 anni Giuseppe Loschi, medico del Modena Fc

  • Carambola fra quattro auto in via Giardini a Formigine, grave un'anziana

  • Sospetto caso di Dengue, disinfestazioni in tre aree della città

  • Il ladro finisce in carcere e ringrazia i carabinieri che comprano i pannolini per il figlio

  • Gravi incidenti in sequenza, martedì nero sullo snodo autostradale di Modena

  • Prevenzione dell’ictus, la Chirurgia Vascolare di Baggiovara introduce una nuova variante

Torna su
ModenaToday è in caricamento