All’OFF di Modena dialogo con Rusto, l’artista della nuova opera

Giovedì 17 ottobre, dalle 21:00 all’Off di Modena, si dialogherà per una serata speciale con Rusto. Artista di writing per parlare di riscatto attraverso esperienze personali, storie di vita

Un grande artista del writing a Modena. Tra l’8 e il 10 Ottobre i muri del 71 Music Hub all’ingresso dell’OFF di Modena hanno accolto il writer toscano Rusto.

Dopo i diversi interventi già realizzati in Via Morandi, grazie a Jens Besser, Dzia e Collettivo FX, quest’ultimo progetto sostenuto dall’Associazione culturale Stòff in collaborazione con il Comune di Modena - Settore Cultura, vuole collocarsi all’interno di un percorso che darà inizio ad una più ampia riflessione sul writing, spesso erroneamente chiamato in causa in contrapposizione ai temi del decoro e della riqualificazione, mirata a sottolineare la sua importanza culturale tra storia, estetica e contenuti.

In occasione della presentazione del lavoro di Rusto alla città, previsto per Giovedì 17 ottobre, a partire dalle ore 21:00, MoCu magazine con il patrocinio della Camera Penale di Modena Carl'Alberto Perroux, porterà sul palco dell’OFF un nuovo MoCu Speaks che affronterà il tema del Riscatto attraverso esperienze personali, storie di vita e writing grazie alla presenza di diversi ospiti che dialogheranno con l’artista.

Nel  gergo del writing l’appellativo di King è una questione davvero seria: occorre guadagnarselo  attraverso una produzione coerente, che dimostri dedizione e ricerca, stili e numeri. Un concetto nato ormai più di 50 anni fa per definire chi si distingueva per qualità e quantità sulle fiancate delle metro newyorkesi, oggi viene impiegato in tutto il mondo, perché il writing ha infettato ogni angolo del globo.

Così anche Rusto si guadagna l’ambito titolo. Chi lo segue solo da quando i social sono esplosi, forse non è perfettamente in grado di capire ed occorre, quindi, una piccola ricostruzione storica.

È la metà degli anni ’90 quando, nella sua zona, alcuni dei più importanti writer italiani creano una scena che per una serie di concause, diventerà epicentro internazionale: Duke one, Smart ed i suoi PR - S&D, Fra32, Ozmo, Etnik, Aris. Nomi che hanno collocato la Toscana sulla mappa del writing mondiale.

In questo contesto di grande fermento, stili eterogenei e vera e propria sperimentazione, Rusto muove i primi passi, contemporaneamente alle nuove leve dell’epoca, come gli irriducibili Chaos e Gryns, ADR crew, Porto, Beast, Rena. Ed è qui, che se parliamo del rapporto Arte e writing, se parliamo di “gerarchie” tra pari, va cercata l’origine del King. Un talento naturale nello scrivere che abbina la volontà di emergere, anche se penalizzato dalla dimensione claustrofobica della piccola città costiera, ad una chiara vocazione stilistica di ispirazione newyorkese.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Telefonate mute e squilli dalla Tunisia, anche a Modena boom di truffe "ping calls”

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Rubati i dati di 3 milioni di clienti Unicredit, preoccupazione anche Modena

  • Madre denuncia la scomparsa del figlio, rintracciato in carcere a Oslo

  • Tortellini e gnocco fritto nel cuore della City, "Bottega Modena" sbarca a Londra

  • "Buonasera, io sarei ricercato", ladro ventenne si presenta in caserma con la madre

Torna su
ModenaToday è in caricamento