Salse di Nirano, insieme alla natura si studiano anche i turisti

Studiare i comportamenti dei visitatori per individuare le azioni utili a garantire una accessibilità sostenibile e rispettosa della natura: al via il progetto CEETO

La Riserva Naturale delle Salse di Nirano è stata scelta come area pilota dall’Ente Parchi Emilia Centrale, quale sito dove implementare CEETO, il progetto europeo Central Europe Eco-TOurism per promuovere un modello innovativo di pianificazione del turismo sostenibile.

Il progetto è stato presentato dai funzionari Emanuela Caruso e Mauro Generali per la Regione Emilia-Romagna, dal presidente Giovanni Battista Pasini e dal direttore Valerio Fioravanti per l’Ente Parchi Emilia Centrale, nonchè dal sindaco Francesco Tosi e dall’assessore all’ambiente Riccardo Amici per il Comune di Fiorano Modenese.

Verrà installato nelle prossime settimane un sistema di monitoraggio sperimentale che, attraverso l'uso di reti neurali e algoritmi di intelligenza artificiale, analizzerà le immagini di alcune aree della riserva naturale nella Zona A, quella di protezione integrale, permettendo di estrarre dati statistici sul numero di pedoni ed automobili in transito; rilevando eventuali comportamenti scorretti; permettendo di apprezzare cambiamenti morfologici del terreno che avverranno nel periodo di analisi, potendo così interagire con le  indagini già in corso o effettuate. Nei casi di essere umani, il sistema non indentificherebbe le singole persone ma solo le sagome rilevando un dato statistico, nel rispetto della privacy.

Attraverso l'uso di questi dati sarà possibile progettare un piano mirato di intervento sulla sicurezza delle aree, sulla comunicazione turistica e, con l'analisi dei dati successivi all'intervento, valutarne quantitativamente l'efficacia. I dati potranno essere trasmessi, sfruttando la connessione internet di cui l'Ecomuseo Cà Rossa è già dotato, su una piattaforma web a disposizione dell’Ente Parchi Emilia Centrale per le successive indagini e valutazioni.

Il Servizio Aree Protette, Foreste e Sviluppo della Montagna della Regione Emilia-Romagna partecipa, con il ruolo di Lead Partner, al progetto europeo Interreg Central Europe CEETO, facente parte dell’asse di priorità della Comunità Europea ‘Risorse Naturali e Culturali’

L’obiettivo principale è quello di proteggere e valorizzare il patrimonio naturale delle aree protette e della Rete Natura 2000, promuovendo un modello innovativo di pianificazione del turismo sostenibile, che riduce i conflitti d'uso, sostiene la coesione sociale e territoriale (mediante una pianificazione partecipata), migliora la qualità della vita delle comunità locali, e incoraggia il settore turistico a contribuire concretamente alla conservazione della natura.

CEETO capitalizzerà i principi di sostenibilità e partecipazione della Carta Europea del Turismo Sostenibile nelle aree protette, al fine di migliorare la capacità di gestione dei gestori delle aree protette e di attuare un uso sostenibile della natura e dei suoi beni. A tal fine il progetto elaborerà un approccio integrato che includerà aspetti ambientali, sociali ed economici per definire e testare modelli innovativi per un turismo sostenibile, in grado di rafforzare l'efficacia delle politiche e delle misure di conservazione della natura applicate nelle aree protette e di rendere il turismo un vero e proprio volano per la protezione della natura e per il benessere economico e sociale locale.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Travolti dopo un incidente, due morti nel tratto modenese della A1

  • Cronaca

    Via Giardini, rapina di prima mattina alla Farmacia San Faustino

  • Attualità

    Pioggia intensa, allerta arancione per tutta la giornata. Ponti aperti

  • Cronaca

    Tre rapine in poche ore, nella fuga finisce contro l'auto della Polizia e viene arrestato

I più letti della settimana

  • Travolti dopo un incidente, due morti nel tratto modenese della A1

  • Notte Bianca di Modena, si farà anche in caso di maltempo

  • Allagamenti intorno ai fiumi in piena, famiglie evacuate e argini rinforzati

  • Arrivo di tappa a Modena, le strade chiuse per il passaggio del Giro

  • L'agriturismo La Falda chiude dopo l'allagamento, "Le istituzioni non hanno mai fatto le debite manutenzioni"

  • Folle corsa per seminare la Polizia, poi il frontale con la Volante. Due arresti

Torna su
ModenaToday è in caricamento