"Azienda a Scuola". Studenti Fiori di Formigine incontrano le aziende

Un efficiente modello di rete tra istituzioni pubbliche e soggetti privati, un esempio di buone pratiche per la crescita socio-economica di un territorio

Gettare le basi per un tessuto sociale forte e coeso di un territorio risiede anche nella capacità di tutte le sue componenti di fare rete in vista di un obiettivo comune. Uno degli esempi recenti più significativi in questo senso è probabilmente il progetto “Aziende a Scuola”, rivolto ai ragazzi delle classi terze della scuola secondaria di primo grado A. Fiori.  L'incontro dello scorso otto novembre tra i giovani e i rappresentanti di numerose realtà imprenditoriali del territorio costituisce il momento di maggior visibilità di un percorso che in realtà si articola in maniera continuativa e sinergica anche nei periodi precedenti e successivi a quell'evento.

Il progetto infatti, prevede ulteriori importanti passaggi quali la visita dei ragazzi direttamente nelle realtà aziendali e interventi in classe degli imprenditori per continuare a formare e orientare i ragazzi indirizzandoli verso le migliori scelte individuali in relazione alla realtà economica che il territorio offre. Insomma, un esempio di buona pratica che costituisce un valido supporto agli alunni e alle famiglie e anche, un modello di rete efficiente tra istituzione pubbliche, Comune e scuola, e soggetti privati.

Quello che il mercato richiede, oggi come quando questi ragazzi si diplomeranno nel 2023 – dichiara l'assessore al Lavoro e alla Formazione Corrado Bizzini – sono qualità quali motivazione, passione, capacità di lavorare in squadra. Attitudini che dovranno essere incluse nei curriculum e che, attraverso gli incontri di formazione, cerchiamo di far interiorizzare ai giovani allievi. Credo sia importante e significativo recuperare questi valori per formare una cultura del lavoro in grado di affrontare le sfide professionali del nuovo millennio. Il mondo del lavoro sta cambiando giorno dopo giorno ed è decisivo per i ragazzi e le loro famiglie acquisire una serie di elementi che permettano loro di orientarsi in un mondo in profonda trasformazione”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manovre scorrette alla guida, parte la campagna di controlli della Municipale

  • Ecco perché Benji e Fede si separano

  • Aggiornamento Coronavirus, la situazione in Emilia-Romagna. "Chi ha dubbi chiami il 118"

  • Sproloquio 2020 della Famiglia Pavironica, il testo in dialetto

  • Richiesta di concordato preventivo per la Goldoni Arbos, scatta lo sciopero

  • Auto ribaltata in via Fratelli Rosselli, disagi al traffico

Torna su
ModenaToday è in caricamento