Sproloquio 2020 della Famiglia Pavironica, il testo in dialetto

Come da tradizione ecco il testo integrale dello Sproloquio, rigorosamente in dialetto modenese:

Pulonia: Sandroun a dvintèr vècc tée dvèint seimper piò bruntloun!! Tira mo fièe e làssem descarer anca me.

Ragazoli cuma stèv ? A v'ho  da dir ca gh'l'ho’ po' cavèda ad ander a magner da Bottura. Dioooooo!! Adesa in dla stàla a gh’am 'na vaca ed meno mo in valìva la pèina!

Dàdes purtèd e tri  camarer a testa. Pensèe ch’agh n’era un ch’am dèva  da bàver ancàra prémma ch’am gnéssa sée.. In dla tèvla ed fianch a nueter,  a gh’era 'na pareinta ed la regina Elisabetta  cla descuriva con un bel amm, ch'l’era ed sicur nobil anch a lò perchè al gh’iva un vistìi principe di Galles..

Me ajò pruvèe a ster in uràccia per ascultér csi givèn ma i descuriven solo in Ingles e an n ‘ho capìi gninta.

Però che esperieinza ragazoli, me a degh che cal Bottura l’è l'è togo dimandi, ajam magnèe da re, tótta roba alzéra , an n’amm gnanch avùu bisàgn dal digestiv….Turnand a ca’ a spereva in cla famosa notte d’amore che Sandroun al rimanda seimper......... pensèr che  apeina spusèe  al feva di lavor da Olimpiadi . Anch adesa al li fà,  difati  a s’in descàrr ogni quatr’ann! Eh!!! Mo a ghè di mel piò gross,  as descàrr tant del sesso  tra gli anziani, va bein, ma bisàgna toregh misura. La me amiga Clotilde, cla g’ha la mée etèe, per fer una notte d’amore con sóo marìi l’è cascheda za’ dal let e la s'é ràtta al femore.. Ragazoli, prema ed saluterev, av vói arcurdèr che, nonostant i vaghen ancara avanti con 'sto sesso debole, a sram nuetri dànn a salver al mand perché, s’aspettam ch’agh peinsa chi amm, campa caval, guardèe sol la Greta cs'l'ha fat ?

Sandrone.: La Greta Garbo?.... Mo  l’an n'é morta ?.

Pulonia.: Mo che Greta Garbo, a dégh cla ragazola ch'l'ha méss tòt in muvimeint per salvèr al pianeta. Sé perché oh !! S’andam avanti acsè al mand  al se scaravolta per via dei cambiamenti climatici. An s’è mai vést tant disaster come adesa: alluvioun, teremot, inciandi  e virus contagios

Sandrone: L’è un lavor seri dimandi: egl’aftomobil egl’inquinen, al riscaldameint al produs le polveri sottili, al fòm dal camein al dà  gas nocivi…. Me sa voj respirer ‘na bucheda d’aria pura…… am tàcca d’ander inzémma la massa!!

Sgorghiguelo.:  Tòta colpa del buco nell’ozono…

Pulonia.: A s’è scaravultèe al mand, l’è tòt un cambiameint….

Sandrone: Sa descuram ed cambiameint, Pulonia, mè a degh ch’an s’éra gnanch mai vést un politich con in man una   curouna dal rusari  e un vàschev a la festa dl’Unitèe; mo dato che le vie del Signore sono infinite, Don Erio a la lesta del stredi, al g’ha zuntèe via Ponte Alto, acsè con la bendizioun ed Don Erio as cataràm tòtt in Paradis a magner i turtlein fat col pulaster..

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Pulonia: A quàla po nò!!! I turtlein a Modna is fan  con la polpa ed maiel, furmaj grana e cot in dal  brod ed capoun!!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Contagio, un nuovo caso a Modena. Deceduta una donna di Pavullo

  • Chiude anche la Cornetteria: "Queste regole impediscono di lavorare"

  • Coronavirus, tornano a crescere i casi in regione. "Stiamo testando gli asintomatici"

  • Perdite dimezzate, Coop Alleanza 3.0 risale e apre 40 punti vendita

  • Fase 2, buone notizie per chi deve prendere la patente: c'è la data per la riapertura delle scuole guida

  • Contagio, ancora due positivi nel modenese. Ennesimo decesso in Appennino

Torna su
ModenaToday è in caricamento