Pronto alla partenza il Viaggio della Memoria Fossoli-Mauthausen

Dal 10 al 14 marzo oltre 400 studenti in viaggio. Cerimonia di partenza al Campo Fossoli alle ore 9

Partirà dal Campo di Fossoli venerdì 10 marzo alle ore 9 il Viaggio della Memoria Storia in viaggio. Da Fossoli a Mauthausen (2017) che vedrà coinvolti oltre 400 studenti provenienti da numerosi Istituti della Provincia di Modena. Anche quest’anno la cerimonia di partenza del progetto si terrà al Campo Fossoli, luogo simbolico del transito e della deportazione dall’Italia, da dove partirono oltre 5000 internati per motivi razziali e politici. Alla cerimonia prenderanno parte Pierluigi Castagnetti, Presidente della Fondazione Fossoli, Alberto Bellelli, Sindaco di Carpi, Enrico Campedelli dell’Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna, che accompagneranno poi i ragazzi nel corso del viaggio. È previsto anche il saluto del Rav Beniamino Goldstein, Rabbino Capo della comunità ebraica di Modena e Reggio Emilia. 

«Dopo il percorso di formazione che ha visto coinvolti sia gli studenti che gli insegnanti accompagnatori, siamo pronti per iniziare questo nuovo Viaggio - spiega la direttrice della Fondazione Fossoli Marzia Luppi – che abbiamo deciso di incentrare sulla nascita del complesso sistema concentrazionario nazista, offrendo un itinerario di visita a più luoghi di memoria che raccontassero storie e che mantenesse un legame forte con la storia del Campo di Fossoli.  Da qui anche la rinnovata scelta di partire dal Campo di Fossoli».

Il focus del Viaggio 2017 sarà appunto l’alba del sistema concentrazionario e la deportazione politica. Dal Campo di Fossoli sarà raggiunta la località di Gries, presso Bolzano, e saranno in seguito visitati il Campo di Dachau, il Campo di Mauthausen e i sottocampi di Gusen e Ebensee che sono stati fra i principali luoghi di deportazione degli oppositori politici italiani (oltre 8.000) e degli internati del Campo di Fossoli (oltre 2500). Il progetto prevede inoltre la visita al Castello di Hartheim, luogo simbolo dell’Aktion T4, il programma nazista di eutanasia che ha fornito pratiche e uomini al progetto di sterminio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Il nuovo percorso del Viaggio – conclude Marzia Luppi - sarà inoltre arricchito da tre laboratori (fotografia, autobiografia e giornalismo, condotti rispettivamente da Nicola Montanari e Salvatore Santoro, Sara e Daniela Bennati, Federico Ferrari) e dal coinvolgimento degli studenti durante i trasferimenti. Infatti ogni pullman adotterà un testimone di carta, ovvero gli scritti di un testimone transitato da Fossoli e sopravvissuto alla detenzione nel Campo di Mauthausen. Con noi in viaggio ci saranno inoltre gli storici Elisabetta Ruffini, Costantino di Sante e Antonella Tiburzi che hanno tenuto le lezioni di approfondimento sull’ideologia e la violenza nazista con i ragazzi che parteciperanno al progetto e che avranno modo di continuare a coinvolgere gli studenti per stimolarne la riflessione, la conoscenza con l’obiettivo di far comprendere il passato per affrontare con maggiore consapevolezza il presente».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 4 luoghi in Appennino Modenese che non puoi non vedere

  • Via Emilia, giovane accoltellato in pieno centro storico

  • Venerdì sera, ritorna la movida. Multati sei locali del centro storico

  • Ritrova una busta con 1.150 euro e la consegna ai vigili, era l'incasso di un commerciante

  • Tragedia accanto allo scalo merci, muore schiacciato dalla propria auto

  • Contagio. In provincia 11 casi, di cui 6 asintomatici del focolaio di Carpi

Torna su
ModenaToday è in caricamento