Giornata del Contemporaneo, le visite ai Musei e alla Poletti

A Palazzo Dei Musei al terzo piano sabato 12 al centro c’è la mostra su Oscar Sorgato Domenica 13 ottobre si gioca con bambini e bambine a Occhio alla rosa”. Ingresso libero

Con la mostra "Oscar Sorgato. Tenera è la luce. Un protagonista del chiarismo" anche i Musei civici di Modena aderiscono alla “Giornata del contemporaneo” di sabato 12 ottobre. L’esposizione, promossa dai Musei modenesi con Collezione Koelliker di Milano, è visitabile gratuitamente al terzo piano di Palazzo dei Musei in largo Sant’Agostino a Modena fino al 10 novembre (da martedì a venerdì dalle 16 alle 19; sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19).

La mostra, a cura di Stefano Sbarbaro e Cristina Stefani, pone all'attenzione dei visitatori la vicenda umana e artistica del pittore di origini modenesi, Oscar Sorgato (Modena, 1902 – Milano, 1941) che svolse la sua breve carriera pressoché tutta nel fervido clima artistico della Milano degli anni Trenta.

Domenica 13 ottobre, in occasione della “Giornata delle famiglie al Museo”, è in programma un'edizione speciale del gioco “Occhio alla rosa!”un'avventurosa caccia al particolare per bambini dai 6 ai 12 anni che invita a riconoscere dettagli in opere d'arte esposte nell'intero percorso museale, con un occhio particolare alle mostre in corso, quella su Sorgato e "Fiori vintage. Abiti e accessori 1920-1980".

Ai giocatori sarà consegnata una foto raffigurante semplici rosette, o piccolissimi particolari di esse, e una schedina su cui specificare, dopo averlo individuato, in che sala si trova, di quale oggetto si tratta e a quale collezione o mostra appartiene. Si può giocare in gruppo o individualmente, a ciclo continuo dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19 senza bisogno di prenotazione. Informazioni online sui Musei (www.museicivici.modena.it).

In occasione della quindicesima Giornata del Contemporaneo promossa da Amaci (l’associazione dei musei d’arte contemporanea italiani), sabato 12 ottobre alle 16.30 anche la biblioteca civica d’arte Poletti, organizza una visita guidata gratuita alla mostra in corso “Keine Papiere. Senza le carte delle identità”. La visita sarà condotta da membri del collettivo FX di Reggio Emilia, protagonista dell’esposizione curata da Carla Barbieri.

In mostra sono esposte, infatti, le fotografie di oltre 300 interventi su treni realizzati dal Collettivo. Non sono, e non vogliono essere, foto artistiche, ma sono state scattate per documentare quello che è stato fatto dal Collettivo, di notte o di giorno, quasi sempre di corsa, in modo anch'esso clandestino. I soggetti dipinti a rullo con vernice al quarzo, con segno preciso e quasi calligrafico che mostra la bravura dell'esecutore, raffigurano persone rannicchiate, impaurite, infreddolite, affiancate dalla scritta “Vorsicht, Er/Sie hat Keine Papiere, Attenzione! Non ha i documenti!”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In occasione della visita guidata di sabato 12 ottobre la biblioteca osserva una apertura straordinaria dalle 15 alle 19 e sarà attivo il servizio di prestito. Fino al 15 febbraio la mostra è visitabile gratuitamente al lunedì dalle 14.30 alle 19; dal martedì al venerdì dalle 8.30 alle 13 e dalle 14.30 alle 19; sabato 8.30 - 13.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiude anche la Cornetteria: "Queste regole impediscono di lavorare"

  • Coronavirus, tornano a crescere i casi in regione. "Stiamo testando gli asintomatici"

  • Contagio, due nuovi casi a Carpi e Castelvetro. Deceduta una 54enne

  • Cosa fare a Modena e provincia: 10 idee per il weekend

  • Contagio, ancora due positivi nel modenese. Ennesimo decesso in Appennino

  • Covid-19 e fase acuta: a Modena il primo intervento di riparazione del tessuto polmonare

Torna su
ModenaToday è in caricamento