Disco Emilia, viaggio nella terra delle discoteche. Incontro con Enzo Persueder

Nell’ambito della mostra DISCO EMILIA - Viaggio nella terra delle discoteche, allestita presso l’ex-cinema Principe a Modena,
l’Associazione Via Piave&Dintorni organizza un ciclo di incontri ad ingresso libero con i protagonisti della discoteca degli anni ’70 e ’80 dal titolo “I DJs si raccontano”. Il primo, domenica 20 maggio alle ore 18.30, sarà con Ezo Persueder.

Enzo Persueder e il Bandiera Gialla, o meglio Enzo Persueder è il Bandiera Gialla. Chi ha vissuto quelle serate in mezzo al verde delle colline riminesi, ha nel cuore il ricordo di situazioni più che esilaranti, dove da un momento all'altro ti vedevi spuntare Persueder vestito da Banana, da Nutella, da Batman, da ballerina con tanto di tutù. Una sorpresa diversa ogni sera per la durata di dodici anni. La pista centrale del Bandiera Gialla sempre piena, stipata di gente, a fatica si riusciva a eseguire tutti i movimenti, i passi che Persueder proponeva. E quando meno te lo aspettavi, nella calura estiva, lui partiva con secchiate d’acqua per rinfrescare tutti i presenti durante queste indimenticabili serate sotto il cielo stellato riminese.

I mille volti di un personaggio che ha fatto e fa scuola. Unico nel suo genere. Molti lo hanno imitato e cercano tuttora di farlo … pochi al momento ci sono riusciti. Nel suo sorriso, nei suoi occhi si può leggere tutto l’entusiasmo e la voglia di creare, di vivere, in poche parole, di essere in movimento, sia fisicamente che mentalmente. Un ex calciatore che tira in porta ad ogni serata che propone. Un gioco travolgente di continui travestimenti. Quando sale sul palco, per dare inizio alla serata, sa già con chi ha a che fare, o meglio prima dello spettacolo analizza le persone presenti, e da lì crea la serata su misura. Perché far divertire, non è cosa semplice, e quindi prima conosci il tipo di persona, poi proponi a loro la serata. Questo è un grosso punto di forza, che lui utilizza per fare sempre centro. Il suo pubblico… sono i suoi figli da far divertire. Il concetto di base è che per divertirsi bisogna praticamente tornare bambini, per assaporare con l’allegria con semplicità. Una buona intelligenza al servizio delle discoteche. Più di trent'anni in giro per autostrade, per raggiungere i locali dove scatenarsi e far scatenare migliaia di persone, dove poter creare momenti senza pensieri e pieni di euforia.

Tutto questo e altro continua a proporlo in ogni sua serata in giro per l’Italia. Perché Persueder è un personaggio che difficilmente lo si può fermare! Un artista che non puoi limitarti ad intervistare formulando semplici domande di rito, perché lui ti travolge di parole, di racconti, di aneddoti, al punto di non attentarti ad interromperlo per paura di perdere qualche particolare.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Spazi Eletti, Maurizio de Giovanni porta a Formigine l'originale "commissario Ricciardi"

    • Gratis
    • 2 agosto 2019
    • Biblioteca comunale “Daria Bertolani Marchetti”
  • Agricoltura e ambiente, alla fattoria didattica Accanto riprendono le Giornate dell'Economia Solidale

    • Gratis
    • dal 20 giugno al 18 luglio 2019
    • Fattoria didattica Accanto
  • A Castelvetro la serata di Emergency "Prima i diritti, prima le persone”

    • Gratis
    • 18 luglio 2019
    • Cortile interno della Biblioteca Comunale

I più visti

  • Supercinema Estivo 2019, tutti gli spettacoli di giugno e luglio

    • dal 17 giugno al 31 luglio 2019
    • Supercinema Estivo
  • Modena rende omaggio a Franco Fontana con una mostra che ripercorre l'intera carriera

    • dal 23 marzo al 25 agosto 2019
    • MATA - Ex Manifattura Tabacchi
  • SosteniaMo, al Parco Amendola prende il via il Festival dello Sviluppo Sostenibile

    • Gratis
    • dal 2 giugno al 12 settembre 2019
    • Parco Amendola
  • I Cortili di Ago, rassegna musicale nelle sere d'estate all'ex Sant'Agostino

    • Gratis
    • dal 20 giugno al 31 luglio 2019
    • AGO Modena Fabbriche Culturali
Torna su
ModenaToday è in caricamento