"Estate DOC" al Supercinema Estivo

Giunta alla nona edizione, Estate Doc - i confini del reale, arriva a Modena lunedì 4 e martedì 5 settembre alle 21.15 al SuperCinema Estivo (via Carlo Sigonio 386).

Si parte lunedì sera con “La prima meta” di Enza Negroni, che porta gli spettatori tra gli allenamenti della Giallo Dozza, la squadra multietnica di rugby composta dai detenuti della Casa Circondariale Dozza di Bologna, in cui il desiderio di riscatto si trasforma nella voglia di un gioco con delle regole. Al termine della proiezione la regista dialogherà con il pubblico del SuperCinema Estivo.

Martedì 5 sarà la volta di “Denominazione di origine popolare” di Nico Guidetti, un viaggio tra presente e passato in un piccolo paesino della bassa reggiana che a fine Ottocento contava circa 500 abitanti e più di 10 orchestre da ballo. La musica da sempre aveva accompagnato i braccianti, ma in quella minuscola frazione di fronte al Po capirono che suonare poteva essere non solo uno svago, per dimenticare le fatiche della giornata, ma un vero e proprio mestiere con il quale riscattarsi e conquistare finalmente la libertà. Dopo la proiezione il regista presenterà il film al pubblico.

La rassegna itinerante di documentari e incontri con gli autori nella Regione Emilia-Romagna è promosso da D-E-R (Documentaristi Emilia-Romagna) e da Start Cinema con il contributo della Regione Emilia Romagna, che per la tappa modenese collaborano con Arci Modena, SuperCinema Estivo di Modena con il patrocinio del Comune di Modena.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cinema, potrebbe interessarti

I più visti

  • Arte. Marina Abramović / Estasi al Teatro Anatomico di Modena

    • dal 8 marzo al 30 giugno 2020
    • Teatro Anatomico
  • Auditorium Ferrari di Maranello, il cartellone della stagione 2019/2020

    • dal 7 novembre 2019 al 7 aprile 2020
    • Auditorium Enzo Ferrari
  • "Requiem for Pompei", al Mata la mostra fotografica di Kenro Izu

    • dal 6 dicembre 2019 al 13 aprile 2020
    • Mata
  • "Jules Van Biesbroeck. L'anima delle cose.", inaugura a Modena la mostra del pittore belga

    • Gratis
    • dal 6 dicembre 2019 al 6 giugno 2020
    • Galleria Bper Banca
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ModenaToday è in caricamento