"L'Europa prima e dopo il muro", una rassegna cinematografica per celebrare il 30esimo anniversario della caduta del Muro di Berlino

C’è anche una minirassegna di quattro film in cinque serate di proiezioni alla Sala Truffaut tra le iniziative in programma per “L’Europa prima e dopo il muro” a cura del Comitato comunale di Modena per la storia e le memorie del Novecento. La sala d’essai nel centro storico di Modena, via degli Adelardi 4, ospita le proiezioni grazie alla collaborazione tra Arci e Circuito cinema con la partecipazione anche di Acit (Associazione Culturale Italo -Tedesca) e Europe Direct Modena.

Si parte alle 21.15 di mercoledì 6 novembre, anteprima di viaemili@docfest 2019, con la proiezione in versione originale con sottotitoli italiani di “Herzog incontra Gorbaciov” di Werner Herzog e André Singer (2018), che giovedì 7 novembre si proietta in versione italiana. Dall’incontro tra un maestro del cinema e un gigante della politica, ultimo presidente dell’Unione Sovietica, uno sguardo inedito e significativo sulla storia del ‘900 e non solo (Film in prima visione, ingresso 6,50 euro, ridotto 5, tessera Truffaut, 3 euro).

Martedì 12 novembre alle 15, invece, la Truffaut ospita “Another brick in the wall: Berlino e guerra fredda nell’immaginario cinematografico”, incontro di formazione per docenti aperto a tutti con Giacomo Manzoli dell’Università di Bologna.

Mercoledì 13 novembre alle 21.15 nuova proiezione di un film in versione originale con sottotitoli italiani: “Winter Adé” (Addio inverno, 1989) di Helke Misselwitz. Poco prima del crollo della DDR (la Germania Est), Misselwitz ha viaggiato in treno attraverso il paese, intervistando donne della Germania Est di varie età e provenienze. Rivelando le loro frustrazioni, speranze e aspirazioni personali e professionali il regista dipinge il quadro di una società che cambia (ingresso 5,50 euro, ridotto 4, tessera Truffaut 3 euro).

Mercoledì 20 novembre alle 21.15, è in programma “Die Mauer” (Il Muro, 1990, in versione originale con sottotitoli italiani) di Jurgen Böttcher. Un film sugli ultimi giorni del Muro di Berlino nel centro della città intorno a Potsdamer Platz e alla Porta di Brandeburgo, in cui lo smantellamento del muro pervade i sensi. Il film più rappresentativo sulla caduta del Muro di Berlino in cui le immagini sono mostrate sullo sfondo acustico di macchine edili, masse curiose e l’arrivo inarrestabile dei media. “Die Mauer” riflette l’anima di Berlino in quei giorni di cambiamento (ingresso 5,50 euro, ridotto 4, tessera Truffaut 3 euro).

Mercoledì 27 novembre, infine, sempre alle 21.15, alla Sala Truffaut si proietta, anche in questo caso in versione originale con sottotitoli italiani, il film “Verriegelte Zeit” (Tempo bloccato, 1990) di Sybille Schönemann. L’autrice era una regista della Germania dell’Est. Nel 1984, lei e suo marito furono arrestati dalla Stasi (la polizia segreta della DDR) e incarcerati, per poi essere esiliati nella Germania occidentale. Dopo la riunificazione, Schönemann è tornata in patria con una troupe per incontrare i suoi “carnefici”, che non hanno mostrato alcun rimorso (ingresso 5,50 euro, ridotto 4, tessera Truffaut 3 euro).

Il programma per il 30° della caduta del Muro è online.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cinema, potrebbe interessarti

  • Medolla, la nuova rassegna di cinema al Teatro Facchini

    • dal 7 febbraio al 15 marzo 2020
    • Teatro Facchini

I più visti

  • Il Carnevale vien di notte, a Formigine i carri sfilano (anche) al calar del sole

    • Gratis
    • dal 20 al 25 febbraio 2020
    • Centro Storico
  • Arte. Marina Abramović / Estasi al Teatro Anatomico di Modena

    • dal 8 marzo al 30 giugno 2020
    • Teatro Anatomico
  • Auditorium Ferrari di Maranello, il cartellone della stagione 2019/2020

    • dal 7 novembre 2019 al 7 aprile 2020
    • Auditorium Enzo Ferrari
  • "9 Gennaio 1950- 9 Gennaio 2020: la memoria della città", in mostra ad AGO

    • dal 9 gennaio al 8 marzo 2020
    • AGO Modena Fabbriche Culturali
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ModenaToday è in caricamento