Le celebrazioni del 25 Aprile a Fiorano Modenese

La comunità di Fiorano Modenese festeggia il 74° Anniversario della Liberazione, giovedì 25 aprile 2019, con un programma che prevede alle 9.15 il raduno in Piazza Ciro Menotti di autorità e cittadini, con la musica della Banda di Montefiorino.

Alle ore 9.30 in corteo si raggiunge la chiesa parrocchiale per la celebrazione della messa, cui segue la posa di corone al Monumento dei Caduti e quindi, alle 10.45, trasferimento al Teatro Astoria per il saluto delle autorità e per lo spettacolo ‘This land is your land’ degli alunni delle classi quinte di scuola primaria, con la conduzione musicale del Gruppo Flexus, dell’Associazione Culturale Caotica’. Sono “storie di terre, uomini, speranze e libertà” raccontate attraverso il rapporto tra gli uomini e le proprie origini. Un viaggio in un secolo di canti di “terre e libertà”, attraverso una fusione di atmosfere folk, rock, etniche e d’autore. Luoghi, lingue e tempi diversi che hanno una sola voce: quella dell’uomo che canta la sua terra, dell’emigrante costretto ad abbandonare la sua casa, dell’oppresso che lotta sotto l’occupazione. Resistenze sempre antiche e sempre attuali che diventano canto di lotta, gioia, speranza.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

I più visti

  • Psicologia tibetana, meditazione, intelligenza emozionale: Conferenze e Workshop Gratuito

    • Gratis
    • dal 16 ottobre 2019 al 22 gennaio 2020
    • CEA
  • "Il Presepe del vicino", compie dieci anni la mostra di presepi e diorami di Modena

    • Gratis
    • dal 8 dicembre 2019 al 19 gennaio 2020
    • Il Presepe del Vicino
  • "Keine Papiere. Senza le carte di identità", in mostra la street art che diventa impegno sociale

    • Gratis
    • dal 13 settembre 2019 al 15 febbraio 2020
    • Biblioteca Poletti
  • Un nome, un destino: inaugura a Palazzo dei Musei la mostra "Nomen Omen"

    • Gratis
    • dal 13 settembre 2019 al 15 febbraio 2020
    • Palazzo dei Musei
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ModenaToday è in caricamento